Disordini a Perugia, task-force contro i clan dello spaccio: controlli, espulsioni e tolleranza zero su alcol

E' questa la strategia emersa in Prefettura nel corso del comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica

Espulsioni, controlli mirati delle forze dell'ordine su tutto il centro storico e controlli anti-alcol. E' questa la strategia emersa in Prefettura - nel corso del comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica - dopo i disordini, le risse, gli atti vandali messi in atto dai clan della spaccio che stanno rialzando la testa dopo un periodo di semi-tregua.

"Al fine di assicurare sempre più elevati livelli di sicurezza, è stato convenuto  di rafforzare le attività di prevenzione e contrasto dei fenomeni di illegalità e di degrado. Verranno immediatamente programmati capillari, costanti servizi straordinari di controllo del territorio, da effettuarsi a cura di tutte le Forze di Polizia nonché con il concorso della Polizia Provinciale e della Polizia Municipale, che interesseranno le aree ritenute maggiormente a rischio per quanto concerne soprattutto lo spaccio di sostanze stupefacenti".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A questa strategia si affiancheranno i controlli di carattere amministrativo sugli esercizi commerciali, "volti ad accertare il rispetto delle vigenti disposizioni, in particolare in materia di vendita e somministrazione di alcolici". Dalla Prefettura arriva la conferma della massima celerità per le espulsioni di clandestini e stranieri pregiudicati. "Dal 1° giugno, sono stati finora adottati complessivamente 62 provvedimenti prefettizi di espulsione di stranieri irregolari". Ben venti al mese. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Assembramenti e risse in centro e Fontivegge, ordinanza Romizi: chiusura anticipata locali e obbligo mascherine

  • Coronavirus in Umbria, la mappa del contagio al 19 maggio: tutti i dati comune per comune

  • Contrordine da Roma, dalle 13 siamo una regione a rischio basso, quindi virtuosa. Ora nel mirino: la Valle d'Aosta

  • Coronavirus e movida violenta a Castel del Piano, in venti ubriachi al bar e scoppia la rissa: quattro arresti

  • Centro storico, assembramenti notturni in piazza Danti e in piazza IV Novembre: è polemica

  • Continua la campagna anti-Umbria sui contagi, ma il bollettino smentisce tutti: zero contagiati anche oggi, zero morti

Torna su
PerugiaToday è in caricamento