I furbetti senza scrupoli, relax e vacanze pagate con i permessi della 104: denunciati due dipendenti comunali

In vacanza o in relax con i permessi della 104. Due dipendenti impiegati in un comune dell’assisano sono stati denunciati dagli uomini della Finanza per truffa ai danni dello stato

Finanza, immagine d'archivio

In vacanza o in relax con i permessi della 104. Due dipendenti impiegati in un comune dell’assisano sono stati denunciati dagli uomini della Finanza per truffa ai danni dello stato. E’ il risultato di una accurata indagine dei finanzieri della Tenenza di Assisi coordinata dalla procura della Repubblica, che ha permesso di accertare come i due dipendenti comunali utilizzassero i permessi di assenza dal lavoro regolarmente retribuiti come previsti dalla Legge 104/1992, ma non per assistere i propri familiari affetti da gravi forme di disabilità.

In un caso infatti, una dei due impiegati, sulla base del D.Lvo 151/01 in materia di congedo per motivi familiari, risultava aver usufruito di tre giorni di permesso a settimana, per un totale di 79 giorni, ai quali aveva cumulato ferie per i restanti due giorni lavorativi, così rimanendo lontana dal lavoro per circa sei mesi continuativi. Attraverso mirati riscontri investigativi le Fiamme Gialle hanno però scoperto che la donna, invece di assistere il familiare (affidato alle cure esclusive di una bandante), dedicava il tempo ai propri interessi personali.

Nel secondo caso, i finanzieri, incrociando i dati relativi ai periodi di assenza così cumulati con quelli acquisiti presso compagnie aeree e con i tabulati telefonici, hanno scoperto come l’altro impiegato abbia usufruito di un giorno di permesso retribuito, “agganciandolo” ai giorni di ferie o riposo settimanali per fare un viaggio in una capitale europea. I due dipendenti sono stati, quindi, denunciati all’Autorità Giudiziaria di Perugia per truffa ai danni dello Stato, ma la Guardia di Finanza interesserà anche la Corte dei Conti, organo giudiziario competente all’avvio del procedimento per danno erariale, relativo alle somme indebitamente percepite per i giorni di permesso ottenuti e al danno d’immagine prodotto al Comune.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Quando il bucato non profuma: lavare e igienizzare la lavatrice

  • Ospedale di Perugia in lutto, è morta Giampiera Bistarelli: "Ha dato a tutti noi una grande lezione di vita"

  • Le aziende che assumono. La perugina Barton cerca nuovi agenti: ecco come candidarsi

  • Aeroporto, volo Ryanair Perugia-Malta confermato per tutto l'inverno

  • Commercialista infedele, spariscono 500mila euro di tasse e i clienti finiscono nei guai con il Fisco

  • La bombola del gas dell'auto diventa la "cassaforte" di un tesoretto: scoperti 750 orologi contraffatti

Torna su
PerugiaToday è in caricamento