Detenuta rientra in carcere dopo un permesso e muore per overdose: arrestato spacciatore

Individuato e catturato il pusher che le ha venduto la dose killer di eroina

Un anno di caccia all'uomo, poi le manette. Nel maggio scorso una detenuta è morta in carcere per overdose dopo il rientro da un permesso premio. La dose di eroina le è stata fatale.

Le indagini, partite subito dopo la tragica morte della donna, hanno portato all'individuazione dell'uomo che secondo le accuse ha venduto la dose mortale. Si tratta di un quarantenne pluripregiudicato di origini tunisine arrestato, nei giorni scorsi, con l’accusa di spaccio continuato di sostanze stupefacenti dai poliziotti della Squadra Mobile della Questura di Perugia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Grazie agli elementi forniti dalla polizia, il Gip, su richiesta della Procura della Repubblica, ha emanato un'ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico dell'uomo. Gli agenti lo hanno individuato e circondato in pieno pomeriggio e lo hanno rinchiuso a Capanne.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso pubblico, 2133 assunzioni a tempo pieno e indeterminato: il bando

  • Concorso per l'assunzione di 2133 funzionari della pubblica amministrazione: il bando

  • Umbria, tragedia a Terni: trovati morti a 15 e 16 anni, indagini in corso

  • Umbria, adolescenti trovati morti: uomo in carcere. Il cocktail micidiale di sciroppo e psicofarmaci

  • Umbria, Flavio e Gianluca morti dopo un mix di droghe: parlano i genitori

  • Omicidio Polizzi, la Cassazione scrive la parola fine: i Menenti tornano in carcere, Riccardo per sempre

Torna su
PerugiaToday è in caricamento