Commerciante derubata nel parcheggio dell' ospedale: vetro spaccato e addio borsa

Nota commerciante di piazza Grimana derubata della borsa che conteneva un po' di tutto, tra documenti e valori."In dieci anni sono stata anche rapinata in casa per ben 5 volte"

Immagine di repertorio

Nota commerciante di piazza Grimana derubata della borsa che conteneva un po’ di tutto, tra documenti e valori.“In dieci anni sono stata rapinata in casa per ben 5 volte. Stavolta non ne posso proprio più”, racconta la signora al cronista e a un ex collega, titolare di un noto ristorante di zona.

“Intorno alle 10:20 sono uscita dal negozio per recarmi in banca. Ho messo la borsa nel portabagagli, perché, per una donna, è pericoloso entrare o uscire dalla banca con borse. E, in ogni caso, occorre depositarle. E non mi andava di farlo”.

“Sono risalita in auto verso le 10:30 e mi sono recata all’ospedale Silvestrini per trovare mia madre lì ricoverata. Ho parcheggiato di fronte all’ingresso superiore, con l’auto ben in vista. Mi ero addirittura dimenticata della borsa, rimasta dunque nel portabagagli”. Prosegue: “Sono uscita dall’ospedale intorno alle 12 e ho trovato la mia Suzuki col vetro posteriore in frantumi. Avevano raggiunto il bagagliaio e prelevato la borsa”.

Cosa conteneva?“Un po’ di tutto: oltre a una certa somma di denaro, documento di identità e patente di guida, carte di credito e bancomat, due paia di occhiali, alcuni buoni pasto legati al mio lavoro… e altro che non ricordo”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un’avventura tristissima per una donna che lavora sodo e che in zona conoscono e apprezzano in tanti. Un’altra botta dura, dopo le 5 intrusioni in casa. “L’ultima volta – racconta – non hanno trovato molto e hanno rimediato la giornata asportando una tv maxischermo”. Appello finale ai malandrini o a chi ritrovi la borsa: “Sarebbe già qualcosa se qualcuno riportasse almeno i documenti in Corpo di guardia: mi eviterebbe seccature e perdite di tempo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Doveva restare in quarantena, ma un camionista ha continuato a lavorare: poi il malore, era positivo al coronavirus

  • Coronavirus, la mappa del contagio in Umbria al 3 aprile: tutti i dati per comune

  • Coronavirus Umbria, il bollettino del 7 aprile: frenano ancora i contagi, sei nuovi decessi

  • Battuta di pesca illegale nelle acque del Trasimeno: sorpresi con 150 chili di carpe e multati per 4mila euro

  • Coronavirus, altre due vittime in Umbria: lutto a Perugia e Castiglione del Lago

  • Coronavirus, bollettino Umbria del 5 aprile: su 550 tamponi 29 contagiati, 300 tra guariti e quelli senza più sintomi

Torna su
PerugiaToday è in caricamento