Tax Gap, evasi 2,5 mln di euro: denunciato imprenditore edile folignate

Tax gap, è questo il nome dell'operazione della Finanza di Foligno che ha scoperto un imprenditore edile che ha evaso le tasse per quasi 2 milioni e mezzo di euro

I Finanzieri di Foligno, nell'ambito delle direttive del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Perugia,  mettono a segno un altro colpo scoprendo un impenditore del comprensorio folignate, che ha omesso di dichiarare più del 50% del proprio giro di affari.

Quasi 2 milioni e mezzo di euro evasi ai fini delle Imposte sui Redditi e circa 300 mila l’imposta sul valore aggiunto è l’ammontare dell’evasione accertata dai militari nei confronti di una impresa di costruzioni edile relativamente alle annualità dal 2005 al 2011.

Per scoprire l’evasione è stato necessario eseguire una verifica fiscale nei confronti dell’impresa edile, la cui posizione irregolare era già emersa sulla base di pregressa azione di controllo economico del territorio, per cui in conclusione è stato accertato che la stessa non solo aveva omesso di dichiarare nel periodo dal 2005 al 2011 gran parte degli introiti derivanti dalle vendite degli appartamenti costruiti ma aveva anche utilizzato fatture per operazioni inesistenti. La ditta, inoltre, aveva irregolarmente tenuto le scritture contabili rendendo difficoltosa la ricostruzione del giro di affari.

Infine, alla tradizionale attività ispettiva basata sull’esame della documentazione si è affiancato anche l’esame dei conti correnti bancari intestati al titolare della ditta che ha così permesso di individuare le somme di denaro non dichiarate al fisco, consentendo di poter ricostruire l’intero giro di affari dell’impresa.

Il titolare è stato denunciato alla competente Autorità giudiziaria per frode fiscale a norma degli artt. 2- 4 del D.Lgs. 74/2000 e nei suoi confronti è stato proposto il sequestro per equivalente dei beni intestati.

Le attività di ricerca degli “evasori totali e paratotali” hanno il chiaro intento di ridurre il più possibile il “tax gap” della platea dei contribuenti sottoposti alla vigilanza delle Fiamme Gialle, ossia la differenza tra la base imponibile complessivamente dichiarata al fisco e quella realmente prodotta dal sistema economico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Guarda il video.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la mappa del contagio in Umbria all'1 aprile: tutti i casi per comune di residenza

  • Coronavirus, due persone in mezzo alla strada tirano calci alle auto: ma uno dei due finisce al "tappeto" (le foto)

  • Doveva restare in quarantena, ma un camionista ha continuato a lavorare: poi il malore, era positivo al coronavirus

  • Coronavirus, la mappa del contagio in Umbria al 3 aprile: tutti i dati per comune

  • Coronavirus, il bollettino in Umbria 2 aprile. Altri segnali positivi: aumentano i guariti e 4mila fuori dall'isolamento, contagiati di nuovo in calo

  • Coronavirus, la mappa del contagio in Umbria al 2 aprile: tutti i casi per comune di residenza

Torna su
PerugiaToday è in caricamento