Da ritrovo per sbandati a edificio "sicuro", scatta l'ordinanza: un altro immobile strappato al degrado

Un immobile abbandonato, utilizzato in passato anche come rifugio di senza fissa dimora e sbandati, è stato recuperato in termini di sicurezza e di decoro per la città

immagine d'archivio

Un immobile abbandonato, utilizzato in passato anche come rifugio di senza fissa dimora e sbandati, è stato recuperato in termini di sicurezza e di decoro per la città. Si tratta di un immobile in strada San Pietrino (una traversa di via Settevalli) che in passato è stato sede anche di una officina. Le condizioni di sicurezza dell’immobile, nel giro di pochi giorni sono state ripristinate come era stato intimato al proprietario da una ordinanza del Sindaco.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’ordinanza infatti imponeva la bonifica dell’area, il ripristino della recinzione e la chiusura stabile di tutte le aperture. L’ordinanza è stata il frutto di sopralluoghi nella zona da parte del personale dell’Ufficio Sicurezza Urbana, data la potenziale situazione di pericolo per l’utilizzo dello stabile da parte di soggetti legati anche a contesti criminosi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la mappa del contagio in Umbria all'1 aprile: tutti i casi per comune di residenza

  • Coronavirus, due persone in mezzo alla strada tirano calci alle auto: ma uno dei due finisce al "tappeto" (le foto)

  • Doveva restare in quarantena, ma un camionista ha continuato a lavorare: poi il malore, era positivo al coronavirus

  • Coronavirus, quando finirà l'emergenza? Le previsioni per l'Umbria

  • Coronavirus, la mappa del contagio in Umbria al 3 aprile: tutti i dati per comune

  • Coronavirus, bollettino regionale Umbria 31 marzo: rallenta il contagio, aumenta invece il numero dei guariti

Torna su
PerugiaToday è in caricamento