Trasimeno, auto con la targa straniera o senza assicurazione: raffica di multe dopo il Decreto Salvini

Controlli rinforzati dopo l'entrata in vigore delle nuove misure. Numerose le sanzioni anche per l'uso del cellulare. Quattro denunce per guida in stato di ebbrezza

"Caccia" alle auto con targa straniera. Anche nel comprensorio del Trasimeno, dopo l'approvazione del Decreto Sicurezza, si sono intensificati gli accertamenti sui veicoli con targa estera per verificare la residenza dei proprietari. Tra le novità della norma, infatti, c'è il divieto di circolare con mezzi immatricolati altrove per chi è residente in Italia da oltre 60 giorni. 

L'attività  mirata dei carabinieri della compagnia di Città della Pieve ha portato a scoprire tre automobilisti irregolari, sanzionati con multe che vanno dai 2.100 ai 4.500 euro. Il monitoraggio delle principali strade del comprensorio, nel suo complesso, ha interessato 290 mezzi e 400 persone, 52 le contravvenzioni al Codice della strada riscontrate. Tra le più frequenti l'uso inafeguato del cellulare durante la guida e la mancata copertura assicurativa. 

Quattro conducenti sono stati trovat positivi all'alcoltest e quindi denunciati per guida in stato di ebbrezza da alcol e stupefcenti.  

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Senato assume personale, il concorso: primo stipendio da 1.726 euro al mese

  • Quando Cicciolina girava per il centro di Perugia mostrando le sue grazie ai passanti

  • Scontro tra auto e camion sulla E45, automobilista salvo per miracolo: mezzo distrutto

  • Tragedia nel bosco, muore cacciatore: inutili i soccorsi

  • Paura sul raccordo Perugia-Bettolle, anziano a piedi nella galleria tra San Faustino e Madonna Alta

  • Family Day Perugia, il cattolico Fora non firma il manifesto e accusa: "Chi sta con Salvini non può dirsi cristiano"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento