Da Milano a Norcia in bici, l'impresa di quattro studenti per portare un regalo alla città

Partiti il 22 agosto da Milano, sono arrivati a Norcia mercoledì 5 settembre, i quattro giovani con loro hanno portato un contributo di oltre mille euro, “1€ per ogni km da noi percorso”

Quattro ragazzi, quattro amici,hanno deciso di mettersi in marcia da Milano a Norcia, portando la loro solidarietà. Luca, Mirko, Daniel e Stefano, ragazzi studenti lavoratori di circa 22 anni si sono chiesti 'cosa fare quest'estate'. “Facciamo qualcosa di utile evitando la classica vacanza in Italia e abbiamo individuato una meta che ci ha accomunato – dicono - abbiamo così deciso di scoprire la Via Francigena e già dalla Toscana, pedalando da Milano, ci si è aperto un panorama veramente incredibile quanto affascinante”.

Al loro arrivo a Norcia, in Piazza San Benedetto gli si desta davanti la Basilica crollata ma “colpisce la forza di volontà che questa gente ha e la grande voglia di ricominciare e ripartire”. Partiti il 22 agosto da Milano, sono arrivati a Norcia mercoledì 5 settembre, i quattro giovani con loro hanno portato un contributo di oltre mille euro, “1€ per ogni km da noi percorso”, in realtà la tappa finale è stata Roma, grazie ad un fundrising promosso da loro stessi su web mediante piattaforma Ulule, che hanno destinato alla Onlus I Love Norcia.

Sono stati accolti Francesco Filippi e Alberto Allegrini, memri di ILN, “con un calore tale che sembrava ci conoscessimo da sempre” raccontano. “Vogliamo rendere tangibile il nostro impegno e ci è piaciuto molto il progetto promosso da ILN che vede la realizzazione di una ludoteca, uno spazio per i giovani di Norcia. Contribuiremo così alle attrezzature di questo luogo e contemporaneamente rendere partecipi anche tutti i piccoli donatori che hanno contribuito”.

I ragazzi hanno una pagina facebook molto attiva che si chiama 'Adesso Pedala' e durante il viaggio, ogni giorno, hanno pubblicato aggiornamenti sul loro itinerario, alla scoperta del territorio che li circondava. Hanno percorso circa 60 km al giorno, una buona media considerando che sono 'amatori' e gli stessi ragazzi ci tengono a precisarlo “il messaggio che vogliamo dare è che se ci si impegna, se c'è volontà, ce la possiamo fare in tutto. Porteremo con noi tanti bei ricordi”. Un'estate diversa, per il rilancio del territorio.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo, decine di interventi dopo il temporale della notte: le zone più colpite

  • Anziana morta, il figlio l'ha vegliata per 16 giorni

  • Schianto lungo l'Apecchiese tra auto e moto, è morto il centauro portato in elicottero all'ospedale

  • Accoltellato per difendere la commessa dal rapinatore, è grave dopo l'aggressione al supermercato

  • Minorenne, incensurato e italianissimo: nello zaino tre chili di marijuana, arresto in centro a Perugia

  • Neonata prigioniera dell'auto parcheggiata sotto il sole, salvata dai vigili del fuoco

Torna su
PerugiaToday è in caricamento