Si finge un comune viaggiatore, ma nel borsone nasconde eroina: "corriere" condannato

Ha patteggiato a due anni e otto mesi per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. L'uomo, un 39enne originario della Nigeria, era finito in carcere

Immagine d'archivio

Ha patteggiato a due anni e otto mesi dinanzi al gup Margherita Amodeo, il corriere della droga che nel giugno del 2017 fu fermato e arrestato con 250 grammi di eroina. Il 39enne, originario della Nigeria - difeso dall'avvocato Vincenzo Bochichio - era stato arrestato con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti perchè, durante un controllo nello scalo ferroviario del capoluogo, era stato trovato in possesso della droga custodita all'interno di un borsone. Diretto a Perugia dopo essere partito in treno da Foligno, nel corso della perquisizione era stato trovato con le dosi pronte da consegnare per la vendita al "dettaglio". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo e freddo, prima nevicata dell'inverno 2019: il bollettino e le aree che saranno imbiancate

  • Inchiesta anti-ndrangheta a Perugia, tutti i nomi degli arrestati e fermati in Calabria e in Umbria

  • Aereo guasto atterra e si schianta, morti e feriti: la super esercitazione all'Aeroporto di Perugia

  • Si perde nella palude per inseguire un animale, cane salvato dai vigili del fuoco

  • Lungo la Pievaiola scontro tra tre auto all'ora di cena: mezzi distrutti, feriti

  • Arresti per 'ndrangheta, la cosca perugina faceva paura: "Basta una mia parola e si pisciano addosso"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento