Espulso dall'Italia e di nuovo qui: "beccato" a Fontivegge e arrestato

Dopo l'arresto è stato processato con rito direttissimo al tribunale di Perugia. Per lui disposto il nulla osta per una (nuova) espulsione

E' passato un anno dalla sua espulsione, ma lui - un cittadino albanese di 23 anni, è riuscito a rientrare illegalmente nel nostro territorio. E' stato scoperto grazie ai finanzieri di Perugia, nell'ambito di un controllo in alcune zone "calde" di Perugia; è accaduto ieri, martedì primo maggio, in zona Fontivegge. A carico del 23enne, oltre a un precedente per droga, è emerso come sia stato raggiunto dall'ordine di espulsione dall'Italia solo nel 2017. Per lui è scattato l'arresto in attesa del processo per direttissima che si è celebrato questa mattina al tribunale di Perugia. Il giudice - su richiesta della procura - ha disposto per lo straniero il nulla osta per l'espulsione. Intanto il processo a carico dello straniero - difeso dall'avvocato Luca Pietrocola - è stato rinviato al prossimo 13 giugno. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo e freddo, prima nevicata dell'inverno 2019: il bollettino e le aree che saranno imbiancate

  • Aereo guasto atterra e si schianta, morti e feriti: la super esercitazione all'Aeroporto di Perugia

  • Si perde nella palude per inseguire un animale, cane salvato dai vigili del fuoco

  • "Mi ha ridotto così divertendosi": Caterina denunciando tutto è riemersa dall'abisso: massacrata ma viva

  • Tragedia a Mantignana: muore pedone investito da un'auto, inutili i soccorsi

  • Scontro tra bus e auto, un ferito a Todi

Torna su
PerugiaToday è in caricamento