Condannato pusher "incallito", ora è indagato per la morte da overdose di un suo cliente

Accolto il patteggiamento a un anno e dieci mesi per spaccio, ma rimane indagato a piede libero per la morte di un giovane di Sansepolcro a cui avrebbe ceduto la dose killer

E' stato arrestato e processato per spaccio, ma ora dovrà difendersi anche dall'accusa di aver ceduto la dose fatale che è costata la vita ad un giovane di Sansepolcro, deceduto il 10 giugno a seguito di una overdose che non gli ha lasciato scampo. Oggi l'imputato, un rumeno di 23 anni  che vive a Perugia, è stato condannato a un anno e dieci mesi per spaccio a seguito del patteggiamento accolto dal giudice Loschi, ma rimane indagato per il reato di "morte o lesioni come conseguenza di altro delitto" dopo che la procura di Arezzo ha aperto un fascicolo a suo carico. Il 23enne (difeso dagli avvocati Panzarola e Giorni) è stato arrestato il 28 giugno e trattenuto nella Camera di sicurezza della tenenza di Sansepolcro in attesa del giudizio direttissimo presso il tribunale di Perugia, la stessa città dove avrebbe avuto la maggior parte degli acquirenti a cui cedere le dosi di cocaina. 

Potrebbe interessarti

  • Occhio ai falsi amici della dieta: i cibi insospettabili che non fanno dimagrire

  • Casa in disordine, addio: ecco le tecniche per imparare a mantenere tutto a posto

  • La passione per il vino porta David e Victoria Beckham in Umbria

  • Grande Fratello 2019, la vincitrice Martina Nasoni: "Dovrò operarmi di nuovo al cuore"

I più letti della settimana

  • Perugia, trovato morto in casa con la gola tagliata: indagini in corso

  • Maltempo in provincia di Perugia, alberi in fiamme, tante cadute, incendi boschivi: i comuni più colpiti

  • Umbria, trovato cadavere in un campo: indaga la polizia scientifica

  • Tragico incidente a Castiglione del Lago, schianto tra una moto e un camion: Luca muore a 37 anni

  • Nomine & Poltrone - Concorso per presidi, ecco i nomi dei 37 nuovi dirigenti scolastici in Umbria

  • Terremoti, il sismologo Padre Martino in Cina: "Fratture di faglie conseguenti a trivellazioni e nucleare"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento