Con una firma a Roma muove i primi passi la cittadella giudiziaria: le ex carceri non resteranno a lungo vuote

Sarà sottoscritto il prossimo 2 maggio pomeriggio a Roma il protocollo per la realizzazione della Cittadella giudiziaria presso l’ex carcere maschile e quello femminile di Perugia, tra Comune di Perugia, Regione dell’Umbria, Ministero della Giustizia, Ministero dei Beni e delle attività culturali e Turismo e Agenzia del Demanio. A firmarlo per il Comune di Perugia sarà lo stesso Sindaco Andrea Romizi, che oggi al termine della seduta di giunta che ha approvato il testo dell’accordo, ha tenuto a sottolineare l’importanza della collaborazione tra tutti i livelli istituzionali.

“La firma del protocollo –ha detto Romizi- è, da un lato, il punto d’arrivo di un percorso condiviso da tempo con la magistratura, l’avvocatura e la cittadinanza perugina e, dall’altro, è un punto di partenza concreto per la realizzazione del progetto della Cittadella Giudiziaria. "Prezioso –ha aggiunto- è stato il ruolo dell’Agenzia del Demanio, che ha creduto da subito nell’idea progettuale avanzata dal Comune, spendendosi fortemente per il recupero e la rifunzionalizzazione delle strutture carcerarie. Non si tratta solo di un intervento edilizio, ma di un vero e proprio intervento di rigenerazione urbana nel cuore del centro storico, un’opportunità di ridare vivacità e far diventare strategica un’area, come quella di Porta Eburnea, che necessita di essere riqualificata. E’ fondamentale –ha concluso Romizi- che la Cittadella Giudiziaria resti in centro.”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il protocollo prevede, in particolare, l’istituzione di un Tavolo tecnico, composto dai rappresentanti delle istituzioni coinvolte, finalizzato a creare le condizioni necessarie affinchè la realizzazione della cittadella avvenga nella maniera più rapida ed efficace. Compito del Comune, pertanto, sarà quello di mettere a disposizione del Demanio tutte le informazioni necessarie nella fase di analisi e conoscenza del complesso, valutare,  nell’ambito del tavolo tecnico, il piano urbanistico-edilizio attuativo e facilitare l’espletamento delle azioni amministrative previste.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso per l'assunzione di 2133 funzionari della pubblica amministrazione: il bando

  • Umbria, tragedia a Terni: trovati morti a 15 e 16 anni, indagini in corso

  • Umbria, adolescenti trovati morti: uomo in carcere. Il cocktail micidiale di sciroppo e psicofarmaci

  • Umbria, Flavio e Gianluca morti dopo un mix di droghe: parlano i genitori

  • Omicidio Polizzi, la Cassazione scrive la parola fine: i Menenti tornano in carcere, Riccardo per sempre

  • Coronavirus in Umbria, il bollettino del 12 luglio: due nuovi positivi, aumentano gli isolamenti

Torna su
PerugiaToday è in caricamento