Con 40 grammi di hashish tra gli studenti alla fermata del bus, in manette 22enne

Individuato dagli agenti della Questura alla stazione di Fontivegge, ha cercato di scappare rifugiandosi al supermercato

L'attivitià di controllo delle zone a rischio continua a dare frutti. In linea con il progetto "Scuole sicure", voluto dal ministero dell'Interno, prosegue il monitoraggio delle aree intorno agli istituti scolastici e i luoghi maggiormente interessate dagli studenti. Come la stazione, luogo "caldo" per definizione e per questo particolamente tenuta sotto controllo. 

Nelle prime ore della mattinata, in prossimità della fermata degli autobus di Fontivegge, a quell’ora molto frequentata da ragazzi diretti alle scuole, i poliziotti del Reparto Prevenzione Crimine e i colleghi della Squadra Volante, hanno individuato un cittadino tunisino 22enne con un atteggiamento ritenuto sospetto.

Il ragazzo, riferisce la Questura, una volta notato che i poliziotti si stavano avvicinando per controllarlo, aveva provato ad allontanarsi rifugiandosi nel vicino supermercato. I poliziotti in breve tempo riuscivano a rintracciarlo, sottoponendolo a controllo.

I dubbi degli operatori si sono rivelati fondati. Dal controllo è emerso che il 22enne, irregolare sul territorio nazionale, risultava in possesso di oltre 40 grammi di hashish, che sarebbero stati sufficienti per confezionare almeno 400 dosi e una somma di denaro di oltre 200 euro, ritenuta quale potenziale provento dell’attività di spaccio.

Al termine delle attività di rito, il cittadino tunisino è stato in arresto per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e messo a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Senato assume personale, il concorso: primo stipendio da 1.726 euro al mese

  • Umbria, tragico schianto in moto: Francesco muore nell'incidente

  • Incidente lungo la E45, 23enne in gravissime condizioni: è in prognosi riservata

  • Family Day Perugia, il cattolico Fora non firma il manifesto e accusa: "Chi sta con Salvini non può dirsi cristiano"

  • Quando Bob Dylan, a Perugia, perse l’amore

  • Perde il controllo del ciclomotore e finisce a terra, muore a 43 anni

Torna su
PerugiaToday è in caricamento