Monteluce, sosta selvaggia sul sagrato della chiesa: "Salta la pavimentazione, ma i vigili che fanno?"

Uno scempio che avviene tutti i giorni e che i cittadini hanno già segnalato alla Polizia Municipale. Ma nessuna multa è stata fatta. Il consigliere Pittola interroga la Giunta per inviare gli agenti contro gli automobilisti indisciplinati

"Perché i vigili di Perugia ignorano quanto sta accadendo davanti alla chiesa di Monteluce?”. E’ quanto chiede il Consigliere comunale del Gruppo Misto, Lorena Pittola, in riferimento alla ‘sosta selvaggia’ delle auto sul sagrato della chiesa di Santa Maria di Monteluce, che sta provocando seri danni alla pavimentazione.
 
La denuncia dei danni è stata avanzata sulla stampa da un gruppo di cittadini che, definendo l’area del sagrato “una delle testimonianze più interessanti del secondo Novecento a Perugia”, ha anche documentato con delle fotografie lo sgretolamento dei mattoni provocato dal continuo passaggio e parcheggio abusivo degli automezzi.
 
“Ci sono dei perugini – afferma il Consigliere Pittola – che hanno avuto la sensibilità di segnalare uno scempio che avviene quotidianamente in un vero e proprio pezzo di storia della città, dunque è bene che la Polizia Municipale non ignori quanto sta avvenendo e intensifichi i controlli in quell’area. Ma credo anche sia opportuna una riflessione da parte di tutti noi cittadini che siamo, insieme alle Istituzioni, i responsabili del decoro urbano e della tutela dei beni artistici”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo e freddo, prima nevicata dell'inverno 2019: il bollettino e le aree che saranno imbiancate

  • Inchiesta anti-ndrangheta a Perugia, tutti i nomi degli arrestati e fermati in Calabria e in Umbria

  • Aereo guasto atterra e si schianta, morti e feriti: la super esercitazione all'Aeroporto di Perugia

  • Si perde nella palude per inseguire un animale, cane salvato dai vigili del fuoco

  • Lungo la Pievaiola scontro tra tre auto all'ora di cena: mezzi distrutti, feriti

  • Arresti per 'ndrangheta, la cosca perugina faceva paura: "Basta una mia parola e si pisciano addosso"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento