Non è in graduatoria e dà di matto, benzina e pugni per non aver ottenuto il lavoro

Un uomo dopo aver visto che il suo nome non era in graduatoria per quel lavoretto estivo ha dato in escandescenza. Ad intervenire la volante

La crisi porta a gesti di follia inenarrabili. Protagonista di una vicenda che ha dell’assurdo, ma che sembra comunque all’ordine del giorno ormai, un uomo di Folgino, entrato negli uffici del Comune. Non vedendo il suo nome in graduatoria ha preso le taniche di benzina dando in escandescenza.

Da una prima ricostruzione sembrerebbe che l’operaio, una volta accertato, che quel lavoro estivo alla Fils, la società di manutenzioni della città della Quintana, non gli era stato assegnato, avrebbe preso la benzina e minacciato le persone presenti.

Ad intervenire un impiegato che ha cercato di calmare l’uomo. Il diverbio è però sfociato in una colluttazione. Calmate le acqua è stato richiesto un incontro con il Sindaco e alla fine la rissa si è spostata sul piazzale del Comun. A sedare gli animi gli agenti della volante che hanno accompagnato l’uomo in commissariato.

Potrebbe interessarti

  • Rinfrescarsi a Perugia, ecco le principali piscine pubbliche con le relative tariffe

  • Alcol denaturato, un potente disinfettante per l'igiene domestica

  • Spazzatura, come disinfettare i bidoni ed evitare il cattivo odore, specie d'estate

  • Peperoncino, tutti i pro e i contro di una spezia molto amata da tanti

I più letti della settimana

  • Tragedia in ospedale, cade dalle scale e muore a 26 anni

  • Tragedia in centro storico, ragazza di 28 anni trovata morta

  • Tragedia all'ospedale, studentessa universitaria cade dalle scale e muore

  • Investito sulla E45, il testimone: "Ho cercato di convincerlo a salire in auto, poi si è lanciato sulla strada"

  • A piedi sulla E45, travolto e ucciso da un'automobile

  • Blitz dei Nas di Perugia in un supermercato: formiche nel pane e prodotti accatastati al sole, proprietari denunciati

Torna su
PerugiaToday è in caricamento