INVIATO CITTADINO Restauro del Pavone e del Teatro Morlacchi, a che punto siamo?

In seconda commissione al Comune di Perugia, l’ingegner Becchetti informa sullo stato dell’arte degli interventi di riqualificazione, restauro e valorizzazione del Teatro Morlacchi e del Pavone

In seconda commissione al Comune di Perugia, l’ingegner Becchetti informa sullo stato dell’arte degli interventi di riqualificazione, restauro e valorizzazione del Teatro Morlacchi e del Pavone: si dettagliano le spese e le scansioni cronologiche.

Ma Piero Sorcini non ci sta ed esprime disappunto per il mancato rispetto del cronoprogramma sul Pavone, tanto che quel cantiere è stato insediato in concomitanza con le festività natalizie. “Il che ha comportato – sottolinea – lo spostamento della pista del ghiaccio in piazza Matteotti, per non parlare della vista di quelle strutture in un periodo poco adatto”.

“Tutta colpa – risponde il dirigente – di Eurochocolate e poi della Fiera dei Morti, iniziative che hanno impedito di installare, secondo quanto previsto, quelle strutture di servizio”. “Ma non è stato perso tempo – aggiunge – perché si è operato sul primo stralcio: consolidamento dei camerini e dei solai”. Non si manca di sottolineare che la stagione in corso è a dir poco inadatta alla scopertura del tetto e che sarà necessario realizzare opere provvisionali, onde poter lavorare “al meglio”. Ma queste ulteriori spese a carico di chi saranno?

All’attacco anche il consigliere di opposizione Tommaso Bori che chiede convintamente una riqualificazione di piazza Cavallotti e del segmento urbano che si dilata fino a Palazzo Grossi. Sollecitando anche una diversa gestione della sosta e della circolazione. Segnala, in proposito, la confusione che s’ingenera in occasione degli spettacoli al Morlacchi, quando gli utenti – data la ristrettezza dell’ingresso – debbono pericolosamente occupare la sede stradale, intasata di veicoli in sosta o in passaggio.

Quando Cucinelli avrà finanziato anche il rifacimento della facciata del teatro, si dovrà pur trovare una pavimentazione dignitosa e in armonia con la facies degli edifici storici che vi si affacciano (Palazzo Manzoni, Palazzo Bianchi, il Morlacchi, Palazzo Grossi).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dall’Inviato Cittadino un consiglio utile: provate a decorticare il manto d’asfalto e troverete la pietra serena della precedente pavimentazione che emerge, qua e là, a fianco del marciapiede di Palazzo Manzoni. Si tratterà semplicemente di darle una sistemata e integrarla.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Umbria, Flavio e Gianluca morti dopo un mix di droghe: parlano i genitori

  • Omicidio Polizzi, la Cassazione scrive la parola fine: i Menenti tornano in carcere, Riccardo per sempre

  • Coronavirus in Umbria, il bollettino del 12 luglio: due nuovi positivi, aumentano gli isolamenti

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 12 luglio: tutti i dati comune per comune

  • Magione, una serata da incubo: invasione di chironomidi

  • Intasca i soldi delle giocate del Lotto, titolare di rivendita condannata dalla Corte dei conti

Torna su
PerugiaToday è in caricamento