Qualcosa si muove per il Parco di Lacugnano: primo sì per farlo ritornare "vivo" come ai vecchi tempi

Rimettere mano al Parco di Lacugnano per farlo tornare luogo di aggregazione per i giovani e di giornate immerse nella natura. E' questa la parola d'ordine del consiglio comunale "consegnata" sia alla Giunta che alla società che gestisce la piscina comunale presente nell'area verde. L'ordine del giorno  - porta la firma del capogruppo del Movimento 5 Stelle Cristina Rosetti - è stato votato a maggioranza nell'ultima assemblea cittadina.  

"Il Parco - ha spiegato la Rosetti - è stato per decenni fruibile dalle famiglie, per tutto l’arco della giornata, trasformandosi anche in un punto di aggregazione per i giovani, alla sera. Ma da alcuni anni la situazione è cambiata dato che l’area è in stato di degrado e la sua fruibilità sia sociale che turistica è venuta meno".

Nell'ordine del giorno votato si chiede all’amministrazione di monitorare "lo stato del Parco, di monitorare l’attuazione della convenzione con la Amatori Nuoto Libertas Soc. Coop. Sportiva a r.l, che si dovrebbe occupare anche della gestione del parco e di favorire l’utilizzo del parco valorizzando le funzioni originarie, sociali e di aggregazione, nonché sviluppandolo anche come attrazione turistica della città".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nessuno vuole più indossare la toga? Esame da avvocato, domande al minimo storico

  • Muore a 39 anni schiacciato dal trattore, inutili i soccorsi

  • "Mi ha ridotto così divertendosi": Caterina denunciando tutto è riemersa dall'abisso: massacrata ma viva

  • Cadavere in un canale, sul posto Carabinieri e Vigili del fuoco

  • Ingegneri, architetti, scienziate e statistici: i laureati che mancheranno nei prossimi anni

  • Albero crolla e si abbatte su una casa e su un'auto

Torna su
PerugiaToday è in caricamento