Finge di essere francese e compra quattro lingotti d'oro, ma la carta di credito è clonata: arrestato

Vittima della tentata truffa, un commerciante di Bastia Umbria. L'uomo, di origini campane, è finito in manette

Immagine d'archivio

Si è spacciato per un cittadino francese e poi, con un carta di credito risultata clonata, ha pagato il corrispettivo di 5mila euro per quattro lingotti d'oro. Vittima della tentata truffa, un commerciante di Bastia Umbria. L'arresto nei confronti del truffatore, un 34enne campano, è scattato nella giornata di ieri, a Sant'Animo (Napoli), i carabinieri della locale tenenza lo hanno colto in flagranza per il reato di tentata truffa e uso dei documenti falsi.

L'acquisto risale al 31 gennaio; qui il cliente ha pagato i lingotti  al commerciante con la carta di clonata, ma i carabinieri, simulando la consegna, sono riusciti ad individuarlo e arrestarlo. Anche in questo caso, per cercare di eludere l'identificazione, aveva mostrato una carta di identità intestata a un cittadino residente nella provincia di Torino. Il 34enne si trova ora ai domiciliari. 

Potrebbe interessarti

  • Occhio ai falsi amici della dieta: i cibi insospettabili che non fanno dimagrire

  • Casa in disordine, addio: ecco le tecniche per imparare a mantenere tutto a posto

  • La passione per il vino porta David e Victoria Beckham in Umbria

  • Grande Fratello 2019, la vincitrice Martina Nasoni: "Dovrò operarmi di nuovo al cuore"

I più letti della settimana

  • Perugia, trovato morto in casa con la gola tagliata: indagini in corso

  • Umbria, trovato cadavere in un campo: indaga la polizia scientifica

  • Maltempo in provincia di Perugia, alberi in fiamme, tante cadute, incendi boschivi: i comuni più colpiti

  • Nomine & Poltrone - Concorso per presidi, ecco i nomi dei 37 nuovi dirigenti scolastici in Umbria

  • Tragico incidente a Castiglione del Lago, schianto tra una moto e un camion: Luca muore a 37 anni

  • Terremoti, il sismologo Padre Martino in Cina: "Fratture di faglie conseguenti a trivellazioni e nucleare"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento