Il 7 maggio parte la corsa più pazza del mondo: ve ne faranno di tutti i colori

La corsa partirà alle ore 9.00 dal Santa Giuliana per arrivare, percorrendo Viale Indipendenza, in centro intorno alle 10.30; dalle 11.30 proseguirà per San Francesco al Prato per terminare indicativamente alle 13

E' la corsa più pazza del mondo e probabilmente quella più colorata. Nel senso che i corridori saranno ricoperti polveri colorate biologiche quando dal Santa Giuliana affronteranno il percorso per raggiungere Corso Vannucci. Si chiama "color run" e si svolgerà il prossimo 7 maggio 2015 a Perugia. 

L'organizzazione è portata avanti dalla Consulta Provinciale degli studenti (organo rappresentativo di tutte le scuole superiori della Provincia) congiuntamente ai rappresentati degli Istituti "A.Volta" "G.Bruno" "A.Mariotti" "G.Alessi" "G.Galilei" "Montessori" "Pieralli" "Itet" con la collaborazione del Comune di Perugia, in persona del Sindaco e dell'Assessorato ai Servizi Sociali del Comune e del Comandante della Polizia Municipale, ha organizzato per il giorno 7 Maggio 2015 "COLOR RUN".

Lo scopo principale della manifestazione, che si inserisce nell'ambito di "diversamente creativi", sarà di beneficenza: le somme raccolte verranno donate all'Istituto "Chianelli". La corsa partirà alle ore 9.00 dal Santa Giuliana per arrivare, percorrendo Viale Indipendenza, in centro intorno alle 10.30; dalle 11.30 proseguirà per San Francesco al Prato per terminare indicativamente alle 13. Dall' evento Facebook e dai sondaggi sono attese circa 4000 persone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nessuno vuole più indossare la toga? Esame da avvocato, domande al minimo storico

  • Muore a 39 anni schiacciato dal trattore, inutili i soccorsi

  • "Mi ha ridotto così divertendosi": Caterina denunciando tutto è riemersa dall'abisso: massacrata ma viva

  • Umbria, colpito da infarto in banca: infermiere e vigile del fuoco fuori servizio gli salvano la vita

  • Cadavere in un canale, sul posto Carabinieri e Vigili del fuoco

  • Ingegneri, architetti, scienziate e statistici: i laureati che mancheranno nei prossimi anni

Torna su
PerugiaToday è in caricamento