Città di Castello, scuole riaperte martedì 27 febbraio: mezzo metro di neve nelle frazioni

Quella appena trascorsa è stata una notte di lavoro per le squadre operative comunali impegnate per fronteggiare l’emergenza-neve

Scuole aperte a Città di Castello. Il Comune comunica che “stante la situazione, domani, martedì 27 febbraio 2018, l’attività scolastica  e quella degli asili nido riprenderà regolarmente su tutto il territorio. In ogni caso la popolazione è invitata ad adottare comportamenti adeguati alla situazione ponendo la massima attenzione alle condizioni meteo e a restare aggiornata sui canali istituzionali del comune”.

Quella appena trascorsa è stata una notte di lavoro per le squadre operative comunali impegnate per fronteggiare l’emergenza-neve. Con due turni, dalle ore 23.00 di domenica 25 febbraio fino alle ore 2.00 di oggi, lunedì 25 febbraio, e dalle ore 6.00 di stamattina fino al primo pomeriggio due mezzi spargisale e spargigraniglia del Comune hanno lavorato per rendere praticabili le arterie principali del territorio e garantire la percorribilità dei punti critici, come i sottopassaggi, i ponti e le strade con pendenza accentuata. “Alcuni disagi si sono registrati attorno alle ore 23.00 di ieri sera nel tratto compreso tra la rotatoria di via Martiri della Libertà e via Caduti della Forze dell’Ordine, dove cinque automobili che marciavano in entrambi i sensi si sono intraversate e sono rimaste bloccate fino all’arrivo del veicolo spargigraniglia del Comune, che ha rimosso il ghiaccio presente sulla carreggiata e ha ripristinato la transitabilità della strada. Stamattina sono state raggiunte le zone collinari di Candeggio e Antirata, mentre a Montemaggiore, lungo la strada di collegamento con Bocca Serriola, è stato necessario liberare la strada per consentire l’accesso alle famiglie residenti in vocabolo La Croce. Rimandato a domani, invece, l’intervento sulla strada di Scalocchio, dove si sono accumulati circa 50 centimetri di neve. Una volta che fosse stato liberato oggi, le forti raffiche di vento che soffiano nell’area nel giro di poche ore avrebbero verosimilmente ricoperto di nuovo con una coltre bianca l’intero percorso, rendendo inutile il passaggio del mezzo spazzaneve”. 

Potrebbe interessarti

  • Pancia gonfia, ecco le cause e i rimedi naturali

  • Spazzatura, come disinfettare i bidoni ed evitare il cattivo odore, specie d'estate

  • Asciugatrice, serve o no? Ecco come capirlo

  • Peperoncino, tutti i pro e i contro di una spezia molto amata da tanti

I più letti della settimana

  • Tragedia in ospedale, cade dalle scale e muore a 26 anni

  • Sostiene un esame a Medicina e precipita dalle scale dell'Ospedale: muore a soli 26 anni

  • Tragedia in centro storico, ragazza di 28 anni trovata morta

  • Tragedia a Perugia, muore a 42 anni in piscina: inutili i soccorsi

  • Tragedia all'ospedale, studentessa universitaria cade dalle scale e muore

  • Umbria, sparatoria in pieno centro a Terni: carabiniere ferito

Torna su
PerugiaToday è in caricamento