Città di Castello, arrestato il rapinatore seriale delle prostitute di strada

E' stato arrestato l'uomo accusato di aver derubato e minacciato più prostitute in tutta Italia. Il fatto è avvenuto a marzo scorso. L'arresto è stato però eseguito a Forlì dalla squadra mobile della questura di Potenza

Una storia che si intreccia su più città, ma che riporta all’Umbria. Una storia che ha per protagonista un giovane di 24 anni di nazionalità marocchina che la sera del 4 marzo rapinò una prostituta proprio a Città di Castello, per poi trasferirsi la sera successiva ad Arezzo e beffare un’altra lucciola. Un fatto analogo l’aveva già compiuto a Forlì.

L’uomo in tutti i casi aveva operato sempre nella stessa maniera. Aveva fatto salire nell’auto le prostitute, le aveva puntato un coltello alla gola, depredandole dei propri averi. A una di questa era riuscito a sottrarle ben 520 euro e il telefono cellulare. Ma una delle tre, attenta, era riuscita a prendere il numero di targa, fornendolo direttamente ai carabinieri.

L’uomo è stato così inizialmente rintracciato in Umbria, dove nell’auto è stato ritrovato il portafoglio della donna di Potenza e il coltello usato per minacciarle. Infine è stato arrestato dalla squadra mobile della questura di Potenza a Forlì. Si sta indagando se abbia compiuti atti simili anche in Emilia Romagna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nessuno vuole più indossare la toga? Esame da avvocato, domande al minimo storico

  • Muore a 39 anni schiacciato dal trattore, inutili i soccorsi

  • Umbria, colpito da infarto in banca: infermiere e vigile del fuoco fuori servizio gli salvano la vita

  • Cadavere in un canale, sul posto Carabinieri e Vigili del fuoco

  • Albero crolla e si abbatte su una casa e su un'auto

  • Travolto e ucciso da un'auto in superstrada: Fabrizio muore a 45 anni

Torna su
PerugiaToday è in caricamento