Prende fuoco l'essiccatore per produrre pellet, scatta l'allarme: vigili del fuoco sul posto

Sul posto è intervenuta la squadra dei vigili del fuoco di Città di Castello con l'assistenza di un'autobotte per spegnere l'incendio

Intervento dei vigili del fuoco intorno alle 15.45 di oggi pomeriggio, giovedì 6 dicembre, in un capannone industriale nel comune di Città di Castello a causa di un principio d'incendio scaturito da un essiccatore del cippato per produrre pellet da stufa. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'intervento repentino della squadra dei vigili del fuoco, giunti sul posto con l'ausilio di un 'autobotte, ha scongiurato danni più seri. Solo l'essiccatore ha infatti subito danneggiamenti, mentre nessuno è rimasto ferito nè coinvolto nell'incendio. L'episodio si è verificato a San Leo Bastia, frazione del tifernate. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Assembramenti e risse in centro e Fontivegge, ordinanza Romizi: chiusura anticipata locali e obbligo mascherine

  • Coronavirus in Umbria, la mappa del contagio al 19 maggio: tutti i dati comune per comune

  • Contrordine da Roma, dalle 13 siamo una regione a rischio basso, quindi virtuosa. Ora nel mirino: la Valle d'Aosta

  • Coronavirus e movida violenta a Castel del Piano, in venti ubriachi al bar e scoppia la rissa: quattro arresti

  • Continua la campagna anti-Umbria sui contagi, ma il bollettino smentisce tutti: zero contagiati anche oggi, zero morti

  • Centro storico, assembramenti notturni in piazza Danti e in piazza IV Novembre: è polemica

Torna su
PerugiaToday è in caricamento