Corpo trovato in un appartamento al centro di Città di Castello: due bigliettini svelerebbero il mistero

Il fatto è avvenuto nella giornata di ieri. Dopo l'allarme lanciato alle forze dell'ordine, le indagini sono condotte dai Carabinieri

A 24 ore dal dramma il nodo è sciolto: non è partito accidentalmente il colpo di fucile che ha tolto la vita ad un pensionato di Città di Castello all'interno della
proprio abitazione. Sono stati trovati dei biglietti che, l'uomo, avrebbe lasciato per spiegare i motivi della sua decisione ad alcuni familiari (la moglie e la
figlia). La decisione sarebbe stata presa per via delle suo condizioni di salute sempre più precarie e difficili da portare avanti. Secondo il Corriere dell'Umbria,
l'uomo era molto conosciuto in città e la sua dipartita ha sconvolto i vicini e gran parte della comunità dell'Altovere.                    
                                                                                    
                                                                                    
                                                                                    
                                                                                    
                                                    

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Senato assume personale, il concorso: primo stipendio da 1.726 euro al mese

  • Elezioni regionali, nuovo sondaggio sull'Umbria: Tesei avanti su Bianconi, la forbice e il numero degli indecisi

  • La Cena degli Sconosciuti arriva a Perugia: come funziona

  • Quando Cicciolina girava per il centro di Perugia mostrando le sue grazie ai passanti

  • Scontro tra auto e camion sulla E45, automobilista salvo per miracolo: mezzo distrutto

  • Tragedia nel bosco, muore cacciatore: inutili i soccorsi

Torna su
PerugiaToday è in caricamento