Sanità Umbria, monitoraggio innovativo per i diabetici senza puntura del polpastrello

L'innovazione è stata possibile grazie alla donazione dell'associazione Il Cammino che ha voluto contribuire economicamente all'ammodernamento degli strumenti del servizio di diabetologia dell'Altotevere

Un nuovo macchinario a disposizione della sanità umbra che permettere un monitoraggio meno invasivo e con affidabilità più alta per chi è affetto dal diabete. Si tratta di un lettore per il monitoraggio flash del glucosio che consente di acquisire una stima del dato glicemico con una semplice scansione, evitando la puntura capillare dal polpastrello. Ciascun sensore viene applicato al braccio del paziente per circa 15 giorni e permette la rilevazione continua della glicemia configurando una sorta di holter glicemico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'innovazione è stata possibile grazie alla donazione  dell’associazione Il Cammino che ha voluto contribuire economicamente all'ammodernamento degli strumenti del servizio di diabetologia di Città di Castello che ha in cura 4800 pazienti. Il servizio, operativo tutte le mattine dal lunedì al sabato, si avvale di due medici e tre infermieri a tempo pieno, una dietista e un podologo. Dopo la prima visita (che viene effettuata con prenotazione a CUP tramite richiesta del MMG), le visite di controllo vengono disposte direttamente dal Servizio in base al piano di cura del singolo paziente. L'associazione ha donato anche glicoscreen per la determinazione dell’emoglobina glicosilata da sangue capillare, completo di una fornitura di 100 test (consumabili), e 64 sensori per un valore di 5mila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la mappa del contagio in Umbria all'1 aprile: tutti i casi per comune di residenza

  • Coronavirus, due persone in mezzo alla strada tirano calci alle auto: ma uno dei due finisce al "tappeto" (le foto)

  • Doveva restare in quarantena, ma un camionista ha continuato a lavorare: poi il malore, era positivo al coronavirus

  • Coronavirus, la mappa del contagio in Umbria al 3 aprile: tutti i dati per comune

  • Coronavirus, il bollettino in Umbria 2 aprile. Altri segnali positivi: aumentano i guariti e 4mila fuori dall'isolamento, contagiati di nuovo in calo

  • Coronavirus, la mappa del contagio in Umbria al 2 aprile: tutti i casi per comune di residenza

Torna su
PerugiaToday è in caricamento