Città della Pieve: il punto della situazione dopo l'emergenza neve

Durante l'allerta neve, Città della Pieve è stato uno dei centri più colpiti dalle precipitazioni nevose che ha comportato un'elevata criticità e numerosi disagi per i cittadini

Con l'emergenza neve che ha vissuto recentemente l'Umbria, è stato il territorio di Città della Pieve il più colpito dal maltempo. Una forte criticità che ha visto mettere velocemente in campo una serie di azioni coordinate e integrate da parte della Provincia di Perugia e del Comune per fronteggiare l’evento straordinario.

Per fare il punto, a conclusione del lavoro in emergenza, si sono incontrati nella giornata di ieri l’assessore alla viabilità della Provincia Domenico Caprini, il consigliere provinciale Claudio Fallarino, il sindaco di Città della Pieve, Riccardo Manganello e l’assessore comunale Raffaele Parbuono.

“La difficile situazione – ha sottolineato l’assessore Caprini - che si è venuta  a creare a Città della Pieve, in occasione di questa ondata di maltempo che non si verificava da 30 anni e che ha provocato accumuli di neve di oltre 3 metri, ha causato forti criticità, anche se Provincia e Comune si sono attivati con reciproche azioni e con l’utilizzo di ogni mezzo a disposizione per ridurre al minimo i disagi che comunque non si sono potuti evitare completamente”.

Caprini ha ribadito l’efficacia e l’efficienza del coordinamento in un territorio che è stato il più martoriato di tutti dalla neve ed ha rilanciato l’importanza della collaborazione anche in futuro, in occasione di fatti emergenziali, con l’impegno di essere sempre più adeguati alle necessità del momento.

Soddisfazione per la collaborazione attivata in tempi veloci fra i due Enti è stata ribadita dal sindaco di Città della Pieve: "Con la chiara volontà – ha sottolineato Manganello – di coordinarsi in futuro in situazioni di emergenza in modo ancora più puntuale”. Il consigliere provinciale Fallarino ha voluto ringraziare tutti coloro che si sono attivati in questa situazione critica ed eccezionale. “Ci vogliamo anche scusare – ha detto Fallarino – con quanti hanno avuto problemi.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni Umbria, proclamati gli eletti in consiglio regionale: tutti i nuovi consiglieri, le biografie

  • Chiuso per 15 giorni il bar della droga, anche il Tar conferma

  • Beccato con la patente falsa, chiama la moglie e l'amico, ma anche loro hanno il documento contraffatto: denunciati in tre

  • Rischio microbiologico, lotto di Acqua Nepi richiamato dal Ministero della Salute

  • Investito mentre cammina in strada, grave 19enne: è in prognosi riservata

  • Muore a soli 42 anni dopo la caduta da un lettino dell'Ospedale: indagati medico e fisioterapista

Torna su
PerugiaToday è in caricamento