2 Novembre, non ci sono fondi per il restauro dei cimiteri Monumentale e di Pila

Lo ha ammesso il sindaco Wladimiro Boccali che ha effettuato un sopralluogo in vista delle commemorazioni dei defunti perugini. Confermate manutenzioni ma non si potrà portare avanti per il momento progetti per Pila e Monteluce

Non ci sono risorse sufficienti per restaurare o ampliare i servizi cimiteriali a Perugia. Per il momento solo manutenzioni programmate e intervento in caso di emergenze. Lo ha ammesso il sindaco di Perugia Wladimiro Boccali che ha fatto un sopralluogo in alcuni camposanti maggiori della città in vista della giornata commemorativa dei defunti. Non sarà possibile al momento terminare le opere di urbanizzazione della struttura di Ponte della Pietra.

"Perugia ha ben 54 cimiteri, tutti aperti ai visitatori - ha detto Boccali - e se da un lato questo numero ci dice di una tradizione molto radicata come quella legata al ricordo dei defunti, dall'altro indica che tenere bene i cimiteri comporta spese notevoli. Nonostante tutto, è quello che il Comune sta facendo, ben conscio del significato e del valore che i cimiteri rappresentano per i perugini. Siamo anche consapevoli che servirebbero maggiori risorse, al momento non disponibili, almeno per mettere mano ai principali progetti, come il restauro di parti importanti del Cimitero monumentale e le opere di urbanizzazione che ancora mancano ad un pezzo del cimitero di Ponte della Pietra".

Il sindacato ha voluto toccare in mano lo stato delle 54 strutture perugine insieme e ai gestori, la Servizi associati a cui è affidata la manutenzione ordinaria e straordinaria e i servizi. Pochi fondi anche perchè il Comune si trova a finanziare in proprio l'edilizia cimiteriale dato che non ci sono trasferimenti ministeriali e regionali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nessuno vuole più indossare la toga? Esame da avvocato, domande al minimo storico

  • Muore a 39 anni schiacciato dal trattore, inutili i soccorsi

  • "Mi ha ridotto così divertendosi": Caterina denunciando tutto è riemersa dall'abisso: massacrata ma viva

  • Umbria, colpito da infarto in banca: infermiere e vigile del fuoco fuori servizio gli salvano la vita

  • Cadavere in un canale, sul posto Carabinieri e Vigili del fuoco

  • Ingegneri, architetti, scienziate e statistici: i laureati che mancheranno nei prossimi anni

Torna su
PerugiaToday è in caricamento