Pedofili a caccia di bambini sulla chat senza regole, l'allarme della polizia postale

Nuovo allarme della polizia postale, lanciato dalla pagina Facebook "Una vita da social"

Nuovo allarme della polizia postale, lanciato dalla pagina Facebook "Una vita da social". "E’ una chat senza regole - scrive la polizia postale -, si chiama Omegle ed è una chat totalmente anonima, che non registra le più comuni credenziali richieste da altri social. Questo è il motivo per il quale la chat, diffusissima tra gli adolescenti, sta facendo breccia anche tra i pedofili, che sono diventati sempre più assidui frequentatori del sito".

E ancora: "Omegle, in sostanza, mette in contatto le persone in maniera del tutto casuale. Vuol dire che dà la possibilità di entrare in contatto e chattare con perfetti sconosciuti di altre zone del mondo. Se da un lato aumenta l'interesse tra gli adolescenti, che possono confrontarsi con i loro coetanei distanti, dall'altro nasconde una serie di insidie. Infatti, facendo leva sull'anonimato e sulle conversazioni casuali, si diffondono sempre più le pratiche del sexting e dello scambio di foto e video hot tra gli utenti. Questo vuol dire che si incorre in due rischi: quello estorsivo da parte di utenti senza scrupoli, ma anche quello di incorrere in pedofili in cerca delle loro vittime. Si va da richieste banali come il semplice scambio di foto, fino ad arrivare a richiedere pratiche sadomaso virtuali".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si perde nella palude per inseguire un animale, cane salvato dai vigili del fuoco

  • "Mi ha ridotto così divertendosi": Caterina denunciando tutto è riemersa dall'abisso: massacrata ma viva

  • Gualdo e comuni limitrofi, sale la preoccupazione per i furti: mezzo sospetto, scatta il tam-tam

  • Scontro tra bus e auto, un ferito a Todi

  • Frontale tra due autovetture, feriti una mamma e i figli

  • Malattie sessualmente trasmissibili e psoriasi, dermatologi a Perugia: "In aumento i casi, tutti i rischi"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento