Massaggi cinesi, cliente "colto sul fatto" nella visitina notturna: chiusi tre centri

Altri tre centri massaggi chiusi dato che in realtà erano dei bordelli veri e propri. I Nas hanno fatto anche irruzione in un locale per avere la prova regina. Ma il sesso a pagamento forse era il male minore: scoperti olii e creme illegali e pericolose per la salite dei clienti

Li chiudono ma rispuntano come funghi. Anche perchè sono sempre affollati di clienti di tutte le età, di tutti i ceti sociali che a buon prezzo fanno un po' di sesso con la scusa dei massaggi. Stiamo scrivendo dei centri massaggi gestiti da cinesi dove  tutto si cerca meno che rivitalizzare il corpo da mani sul corpo di personale specializzato. I carabinieri del Nas di Perugia dopo due mesi di indagini, 20 clienti (tutti italiani e del posto) ascoltati, appostamenti e irruzione nei locali hanno fatto chiudere un centro e chiesto la serrata anche per altri due. Tutti hanno sede nel capoluogo umbro. I militari, per avere la prova regina del mercato del sesso dietro i presunti massaggi, sono stati costretti a cogliere sul fatto sia una delle ragazze che un cliente. E così nel cuore della notte dopo una irruzione silenziosa in uno dei box dell'attività hanno preso in diretta un rapporto sessuale non completo. Come già testimoniato dai clienti ascoltati in Caserma. Denunciata e arrestata la titolare di 41 anni cittadina cinese.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

SIAMO ENTRATI IN UN CENTRO MASSAGGI: ECCO COME FUNZIONA....IL MERCATO

Ma i Nas hanno accertato anche olii e creme utilizzate prima e durante l'attività sessuale sono potenzialmente pericolosi per la saluite dei clienti: sequestrate infatti confenzioni con etichettatura in lingua cinese illegalmente introdotti nel territorio nazionale e potenzialmente pericolosi per la salute. I militari del NAS hanno ispezionato altri 2 centri estetici della città, gestiti anch’essi da cittadine cinesi, rilevando anche in questo caso gravi carenze igienico-sanitarie e strutturali. Per entrambe le strutture è stata richiesta all’Autorità Amministrativa l’emissione di un provvedimento di chiusura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso pubblico, 2133 assunzioni a tempo pieno e indeterminato: il bando

  • Coronavirus, la Usl Umbria 2: "Quattro nuovi casi di positività", tamponi ai familiari

  • Umbria, tragedia a Terni: trovati morti a 15 e 16 anni, indagini in corso

  • Umbria, adolescenti trovati morti: uomo in carcere. Il cocktail micidiale di sciroppo e psicofarmaci

  • Temptation Island, la coppia perugina è già sul punto di scoppiare. Alessandro furioso, Sofia si rilassa tra carezze e balli bollenti

  • Non rispetta le norme anti Covid-19, multato parrucchiere e negozio chiuso

Torna su
PerugiaToday è in caricamento