Omicidio Cenerente: madre strangolata, figlio colpito con corpo contundente

Nuovi particolari emergono sul giallo di Cenerente dove sembra che ignoti abbiano ucciso una donna di 74 anni e il figlio di 52 anni. L'ipotesi rapina è al vaglio degli inquirenti

La piccola frazione di Perugia, Cenerente, è sotto shock per la morte di una donna  M. R., 74 anni, e S. S., 52 anni. Madre e figlio uccisi e trascinati ancora da ignoti dietro il letto della stanza di quest'ultimo. La casa, secondo le prime ricostruzioni della figlia di M.R, era completamente a soqquadro.

Non ci sono tracce di arma da fuoco. Secondo alcune indiscrezioni di parla di morte per strangolamento per l'anziana signora (a mani nude), mentre il figlio sarebbe stato colpito alla testa più volte con un corpo contundente.

Non si esclude al momento l'ipotesi di un'ennesima rapina finita in tragedia. In Paese, nei pochi negozi aperti, si parla già di un tentativo di rapina subito un mese fa nella stessa abitazione e di altri furti avvenuti sul territorio nell'ultimo periodo.

La gente del luogo è convinta, conoscendo benissimo sia M.R. che S.S, che si è trattato di un raid nell'abitazione da parte di nuovi predoni delle ville. L'incubo di Ramazzano, dove venne ucciso Luca Rosi, d'altronde è forte su tutto il territorio perugino.

Dal fioraio di Cenerente, dove alcune donne si sono radunate già intorno alle 10 di oggi, si è sicuri che "si tratta di rapina; anche Cenerente da tempo è soggetta a furti di tutti i tipi, ma fino ad adesso i ladri aspettavano di avere casa libera per rubare".

"La famglia - ha spiegato una signora a PerugiaToday - da sempre è nel campo orafo; prima il marito della signora M.R. che operava in casa ma che è morto da tempo, poi la figlia che abita nella villetta a fianco....erano convinti di trovare oro entrando nella casa".

La donna uccisa a Cenerente, nonostante i 74 anni di età, era molto energica dato che guidava ancora l'auto e che tutte le mattine svolgeva le normali mansioni domestiche e servizi in piena autonomia. Insomma un obiettivo non facile da tenere a bada in caso di furto. A ritrovare i corpi è stata la figlia, madre di un ragazzo di 20 anni, che è proprietaria dell'altro appartamento della bifamiliare.

Sul luogo del delitto stanno lavorando il Pm Claudio Cicchella, il Generale dei Carabinieri Cuneo e gli uomini della polizia. Nel frattempo, i parenti delle vittime sono stati ascoltati sulla vicenda, proprio negli uffici della Questura perugina.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo concorso pubblico: 616 posti a tempo indeterminato, basta la licenza media

  • Elezioni regionali, nuovo sondaggio sull'Umbria: Tesei avanti su Bianconi, la forbice e il numero degli indecisi

  • Università di Perugia, premio alla miglior tesi di laurea: ecco la vincitrice

  • La Cena degli Sconosciuti arriva a Perugia: come funziona

  • Cancella la striscia continua con pennello e vernice: "Ero stanco di fare il giro lungo per rientrare a casa"

  • Quando Cicciolina girava per il centro di Perugia mostrando le sue grazie ai passanti

Torna su
PerugiaToday è in caricamento