Castiglion del Lago, cittadino segnala i pericoli dei tombini aperti e la Polizia locale li chiude

Dopo il sopralluogo gli agenti hanno appurato che si trattava di un'area di campagna e non c'erano rischi per le persone

Segnala un pericolo per i cittadini sui social e la Polizia locale di Castiglion del Lago interviene subito per verificare e mettere in sicurezza l’area.

Nel gruppo "Sei di Castiglione se…" una cittadina ha segnalato al presenza di tombini aperti e pericolosi in via Fermi e via Segré, nella zona della "Nuova Castiglione". La Polizia locale è subito intervenuta per un controllo mettendo provvisoriamente in sicurezza l'area, in attesa di una più accurata ricognizione del personale comunale dell'Area Urbanistica.

Tutto è partito dal post del 6 febbraio, corredato da foto: “Non so che pozzetti/tombini siano, né quanto siano profondi... ma in via Fermi e via Segré ce ne sono diversi, tutti aperti, con coperchi rotti o mancanti... alcuni ben nascosti dall'erba alta. Che dire: fate attenzione a bimbi o animali se vi trovate a passeggiare in quella zona. Ho già avvisato diverse volte i vigili ma non sono neanche venuti a vedere”.

Il post è stato ripreso da un altro cittadino che ha inviato una comunicazione ufficiale al sindaco, al segretario comunale e al comandante della Polizia locale segnalando la vicenda.

Il comandante della Polizia locale Mauro Botticelli ha scritto una relazione dopo l'intervento, indirizzata al sindaco Sergio Batino e al segretario comunale Giuseppe Benedetti segnalando che “i pozzetti segnalati, sono posti al di fuori della sede stradale e dei marciapiedi, a circa 3/4 metri dai normali luoghi di transito di pedoni ed animali: gli stessi con probabilità sono stati spostati a seguito di ripulitura dei vari terreni, effettuata con mezzi agricoli. Al fine di salvaguardare la pubblica incolumità, i sottoscritti hanno provveduto manualmente alla sistemazione dei vari coperchi che erano stati spostati dai mezzi agricoli, e ove gli stessi coperchi erano deteriorati, i pozzetti sono stati coperti con vecchi pancali trovati in zona” evidenziando che “tale situazione sarebbe stata pericolosa solamente per animali o rettili di campagna, e non per persone o cani”.

Potrebbe interessarti

  • Occhio ai falsi amici della dieta: i cibi insospettabili che non fanno dimagrire

  • Casa in disordine, addio: ecco le tecniche per imparare a mantenere tutto a posto

  • La passione per il vino porta David e Victoria Beckham in Umbria

  • Grande Fratello 2019, la vincitrice Martina Nasoni: "Dovrò operarmi di nuovo al cuore"

I più letti della settimana

  • Perugia, trovato morto in casa con la gola tagliata: indagini in corso

  • Maltempo in provincia di Perugia, alberi in fiamme, tante cadute, incendi boschivi: i comuni più colpiti

  • Umbria, trovato cadavere in un campo: indaga la polizia scientifica

  • Tragico incidente a Castiglione del Lago, schianto tra una moto e un camion: Luca muore a 37 anni

  • Nomine & Poltrone - Concorso per presidi, ecco i nomi dei 37 nuovi dirigenti scolastici in Umbria

  • Terremoti, il sismologo Padre Martino in Cina: "Fratture di faglie conseguenti a trivellazioni e nucleare"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento