Castelluccio, aprono i primi cantieri e i trattori iniziano la semina delle lenticchie: ecco quando è previsto lo spettacolo della "fiorita"

Piccoli segnali di recupero del borgo: si lavora al complesso che ospiterà ristoranti e negozi. Al via anche il cantiere per realizzare caseifici

Lenti segnali di rinascita dopo il sisma del centro italia e una ricostruzione avvelenata da norme da interpretare e avvisi di garanzia a pioggia. A Castelluccio da questa mattina sono tornati i trattori degli agricoltori: semineranno la lenticchia sul Pian Grande. I mezzi sono saliti da Norcia non senza difficoltà sulla strada provinciale 477 anche in fase di cantiere per i danni provocati dalle scosse.  Gli agricoltori lasceranno aratri e seminatrici nei tendoni della Protezione civile. Questo è solo l'inizio di una intensa stagione di semina. E se tutto andrà per il verso giusto tra il 20 giugno e il 10 luglio, come ribadito da Gianni Coccia, portavoce degli imprenditori agricoli di Castelluccio, tornerà lo spettacolo della fiorita. Intanto partono anche i primi lavori per realizzare i caseifici (a poche decine di metri dal borgo distrutto) e il centro il Deltaplano che ospiterà ristoranti e negozi. I tempi sono di fine lavori sono incerti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nessuno vuole più indossare la toga? Esame da avvocato, domande al minimo storico

  • Muore a 39 anni schiacciato dal trattore, inutili i soccorsi

  • Ricerche sul monte Serrasanta a Gualdo Tadino, trovato il corpo del 40nne

  • Il Comune di Perugia assume personale, il bando e la scadenza

  • Umbria, colpito da infarto in banca: infermiere e vigile del fuoco fuori servizio gli salvano la vita

  • Cadavere in un canale, sul posto Carabinieri e Vigili del fuoco

Torna su
PerugiaToday è in caricamento