In cinque scappano da diverse case famiglia umbre, rintracciati su un treno

Tutti minorenni e giovanissimi che, spinti da un senso di libertà, avevano deciso di fuggire dalle case famiglia che li stavano ospitando. La fuga è stata bloccata dagli uomini della Polfer

Erano stati affidati a delle case famiglie, ma loro in quel posto avevano deciso di non volerci stare. Hanno così pianificato la fuga per darsela a gambe e vivere una vita lontana da quel luogo. Protagonisti della vicenda cinque ragazzini poco più che adolescenti fermati fortunatamente dalla Polfer.

Le forze dell’ordine hanno rintracciato i fuggitivi in meno di 48 ore, fermandone due nella giornata di lunedì (4 novembre) e tre solo ieri (5 novembre). Fortunatamente rintracciarli non è stato difficile, i ragazzi, appena hanno visto gli uomini in divisa chiedere loro i documenti si sono subito traditi. L’allarme è scattato immediato e gli uomini della Polfer, dopo essersi imbattuti nei giovani che avevano preso un treno, hanno deciso di effettuare i dovuti controlli. È bastato poco per risalire alla loro identità e venire a sapere che in realtà erano tutti ospiti in  delle case famiglia. I ragazzi sono stati riaccompagnati nelle rispettive comunità.

Potrebbe interessarti

  • Come richiedere gli assegni familiari nel 2019 e chi ne ha diritto

  • Cuocere i cibi in lavastoviglie: non solo moda, ma ecologia e convenienza

  • Invasione di formiche, come eliminarle con i rimedi naturali

  • Tutto quello che non sapete sulle piante grasse e i benefici per la salute

I più letti della settimana

  • Tragedia all'alba, donna di 46 anni muore sotto al treno: indagini in corso

  • Umbria, tragedia lungo la strada: l'auto si schianta contro un albero, muore a 36 anni

  • Cadavere a Fontivegge, identificato il corpo ritrovato nella notte

  • Luca sparisce nel nulla, poi il lieto fine: "E' stato ritrovato, grazie a tutti"

  • Tragico Erasmus, studente spagnolo si tuffa in piscina e muore sotto gli occhi degli amici

  • Come richiedere gli assegni familiari nel 2019 e chi ne ha diritto

Torna su
PerugiaToday è in caricamento