Il Cardinale cerca fedeli pronti a diventare dei buoni samaritani: "Servono offerte: appartamenti per poveri"

.In Umbria, come in molte altre regioni italiane, sono tanti i poveri che bussano alle porte di Santuari, Confraternite, Diocesi e Caritas alla ricerca di un ricovero, un pasto caldo o un semplice aiuto

Il Cardinale Bassetti cerca fedeli pronti a diventare dei buoni samaritani con tanto di obolo da versare subito per una ottima causa a cui tiene moltissimo il capo dei vescovi italiani: ovvero la trasformazione della palazzina della Confraternita di San Giovanni Battista, ora sede dell'Associazione Beata Colomba. Servono fondi per un nuovo restauro finalizzato alla istituzione di camere, mini appartamenti da destinare ai poveri rimasti senza causa o ai migranti in cerca di alloggio per mettere radici a Perugia.

Da diversi mesi si sta lavorando alla realizzazione di un progetto che sta molto a cuore al cardinale Gualtiero Bassetti: il restauro dell’antica sede della Confraternita di San Giovanni Battista, ora sede dell'Associazione Beata Colomba. Il desiderio è quello di realizzarvi una “Casa di Accoglienza”.In Umbria, come in molte altre regioni italiane, sono tanti i poveri che bussano alle porte di Santuari, Confraternite, Diocesi e Caritas alla ricerca di un ricovero, un pasto caldo o un semplice aiuto.

L’edificio si sviluppa su tre piani, oggi fatiscenti. Al pian terreno vi è un oratorio risalente alla seconda metà del ‘500, già restaurato in passato, ma che necessita di nuovi interventi. Il fabbricato, realizzato nel corso di vari secoli, in seguito all’incuria e all’abbandono ha subito danni ingenti. Ma questo luogo può trasformarsi da rudere a casa di accoglienza e sostegno per gli ultimi.

"La struttura, dopo l’intervento, consentirà all’Archidiocesi di disporre di uno spazio adeguato dove poter accogliere persone sole e famiglie in stato di povertà, con dieci piccoli appartamenti per complessivi venti posti letto. Agli ospiti verrà offerta la possibilità di usufruire di un posto letto, della mensa e dei servizi doccia e lavanderia. La struttura permetterà inoltre di vivere momenti di aggregazione e di socialità, proporre incontri, spazi di condivisione, appuntamenti culturali".

Questa “Casa di Accoglienza”, fermamente voluta dal cardinale Gualtiero Bassetti, sarà completata fra un anno e mezzo e diventerà un'opera segno di Carità nel cuore di Perugia.XXXXXXX

Tra i molteplici modi in cui si finanzierà il progetto, oltre alle offerte arrivate dall'8X1000 della CEI e dalla Fondazione Brunello Cucinelli, vi è quello della raccolta fondi che avverrà in occasione dello spettacolo musicale in Assisi, “Con il cuore!”, in diretta su RAI Uno martedì sera 19 giugno. Fin da ora, si può contribuire chiamando da telefono fisso o mandando un sms da cellulare al numero 45515 (fino al 5 luglio). Inoltre, è possibile anche fare un’offerta liberale, versando sul conto corrente intestato alla Confraternita di San Giovanni Battista in Perugia, presso la Banca Popolare di Spoleto SPA – Gruppo Banco Desio con codice  IBAN:   IT 45 C 05704 03001 000000191000


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nessuno vuole più indossare la toga? Esame da avvocato, domande al minimo storico

  • "Mi ha ridotto così divertendosi": Caterina denunciando tutto è riemersa dall'abisso: massacrata ma viva

  • Cadavere in un canale, sul posto Carabinieri e Vigili del fuoco

  • Ingegneri, architetti, scienziate e statistici: i laureati che mancheranno nei prossimi anni

  • Albero crolla e si abbatte su una casa e su un'auto

  • Gualdo e comuni limitrofi, sale la preoccupazione per i furti: mezzo sospetto, scatta il tam-tam

Torna su
PerugiaToday è in caricamento