Finto turista, vero spacciatore di cocaina: 25enne arrestato, accettava anche assegni

I carabinieri di Valfabbrica sono riusciti a individuare e arrestare un pusher di origini albanesi

Finto turista, vero spacciatore. I carabinieri di Valfabbrica sono riusciti a individuare e arrestare un pusher di origini albanesi. Fondamentale l'aiuto dei cittadini, che hanno più volte segnalato il soggetto alle forze dell'ordine. Così i militari si sono messi a caccia: pedinamenti e controlli, fino a quando non riusciti a bloccarlo a Santa Maria degli Angeli. 

E la perquisizione personale e dell'auto del 25enne albanese, in Italia con un visto turistico e senza fissa dimora, è andata a segno. I carabinieri hanno scovato 20 involucri di cellophane termosaldati contenenti cocaina nascosti in una confezione di gomme da masticare, 150 euro ritenuti provento dell’attività di spaccio e anche un assegno, sequestrato, che secondo quanto ricostruito dai militari l’uomo aveva accettato per il pagamento della droga. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il 25enne è stato arrestato per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti ed è stato condotto davanti al Giudice in udienza con il rito direttissimo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso per l'assunzione di 2133 funzionari della pubblica amministrazione: il bando

  • Umbria, tragedia a Terni: trovati morti a 15 e 16 anni, indagini in corso

  • Umbria, adolescenti trovati morti: uomo in carcere. Il cocktail micidiale di sciroppo e psicofarmaci

  • Umbria, Flavio e Gianluca morti dopo un mix di droghe: parlano i genitori

  • Omicidio Polizzi, la Cassazione scrive la parola fine: i Menenti tornano in carcere, Riccardo per sempre

  • Magione, una serata da incubo: invasione di chironomidi

Torna su
PerugiaToday è in caricamento