Un furgoncino pieno di vestiti taroccati: sequestrati 15mila euro di abbigliamento

La merce sequestrata, giubbini scarpe ed altri capi d’abbigliamento, era destinata al mercato locale ed avrebbe fruttato al venditore più di 15.000 euro: denunciato un 30enne

Tutto bello. E tutto finto. I carabinieri di Trevi hanno intercettato e controllato un commerciante ambulante che, all’interno della suo furgone, nascosti sotto altra merce, trasportava più di duecento capi di abbigliamento e scarpe con marchi contraffatti delle più famose griffe italiane ed estere del momento.

L’ambulante, un cittadino marocchino di circa 30 anni con precedenti di polizia, è stato denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Spoleto per commercio di prodotti con segni falsi e ricettazione.

La merce sequestrata, giubbini scarpe ed altri capi d’abbigliamento, era destinata al mercato locale ed avrebbe fruttato al venditore più di 15.000 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la Regione conferma un caso sospetto in Umbria, una persona in isolamento

  • Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere: sintomi, contagio, la malattia e la prevenzione

  • Coronavirus, caso sospetto donna ricoverata in isolamento a Perugia: i risultati del primo test

  • Coronavirus, sospetto contagio in Umbria: donna in isolamento all'Ospedale di Perugia, i risultati tra 24 ore

  • Coronavirus, l'Asl di Lodi segnala la presenza di una donna a rischio in Altotevere: "Non ha sintomi, ed ha lasciato l'Umbria"

  • Ponte Rio, scontro tra auto: grave un 30enne

Torna su
PerugiaToday è in caricamento