Complimenti poco graditi a una ragazza, scoppia una mega rissa fuori da un locale

A rimanere coinvolte nella mega rissa in tutto 60 persone. Sono intervenuti sul posto le forze dell'ordine e il sindaco con l'intento di sedare gli animi

Dopo una serie di brutte parole e attacchi reciprochi, dovuti ad alcune avance su la ragazza di un giovane tifernate, è scoppiata una vera e propria rissa fuori da un locale di Città di Castello che si trova in viale Bologni. A rimanere coinvolte in tutto 60 persone, alcune delle quali si sono viste costrette a recarsi al pronto soccorso.

Ad intervenire sul posto le Forze dell’ordine e il Sindaco che sono così riusciti a evitare il peggio. Protagonisti dello spiacevole episodio, verificatosi, tra venerdì 31 e sabato primo novembre, alcuni giovani marocchini, albanesi, romeni e ovviamente tifernati. Sembra che uno dei ragazzi si sia scagliato contro altri due con una bottiglia rotta, ferendoli ma non gravemente. Ad avere la peggio un magrebino, che pare si stato pestato dal gruppo rivale.

Ma mentre i giovani venivano portati in ospedale, nel frattempo su Facebook si scatenava l’ira in pieno stile “Guerrieri della notte”, dove si chiedeva agli amici di accorrere per vendicare i due. Alla fine i Carabinieri sono riusciti a sedare gli animi, l’ospedale era stato, nel frattempo, infatti, già circondato con l’intenzione di fare giustizia e dare una lezione ai responsabili. Adesso spetterà alle forse dell’ordine effettuare i dovuti controlli e scoprire chi ha scatenato la “guerra”. La notizia è stata riportata dal Corriere dell’Umbria

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso per l'assunzione di 2133 funzionari della pubblica amministrazione: il bando

  • Umbria, adolescenti trovati morti: uomo in carcere. Il cocktail micidiale di sciroppo e psicofarmaci

  • Umbria, Flavio e Gianluca morti dopo un mix di droghe: parlano i genitori

  • Omicidio Polizzi, la Cassazione scrive la parola fine: i Menenti tornano in carcere, Riccardo per sempre

  • Coronavirus in Umbria, il bollettino del 12 luglio: due nuovi positivi, aumentano gli isolamenti

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 12 luglio: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento