Armi, minacce e una piantagione di marijuana in casa: commerciante arrestato

Blitz dei carabinieri: pistola nel comò, un chilo di erba in camera e una piantagione nel bagno

Arrestato in flagranza di reato. I carabinieri di Città della Pieve, insieme ai colleghi di Magione, hanno arrestato a San Feliciano, in flagranza, per il reato di coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti un romano, 40enne, celibe, commerciante, domiciliato nella frazione di Magione, gravato da precedenti di polizia.

Tutto è partito dalla chiamata al 112 di un cittadino che ha chiesto aiuto ai carabinieri. L’uomo ha spiegato ai militari che un suo conoscente aveva minacciato di morte alcune persone. Ed era armato. I carabinieri non ci hanno pensato su due volte e sono piombati nell’abitazione del quarantenne. In casa, nascosta dentro un cassetto, i militari hanno trovato una pistola e alcuni proietti. L’arma, spiegano i carabinieri, era detenuta illegalmente.

Ma non è finita qui. Perché nella camera del 40enne i militari hanno trovato un chilo di marijuana e una piantagione di erba in bagno: 10 piante di marjuana alte circa un metro, lampade fitostimolanti, concime per piante, oltre a tre bilancini di precisione. Tutto sequestrato.

Il 40enne è stato arrestato e rinchiuso nel carcere di Capanne. Il Tribunale di Perugia ha convalidato l’arresto e disposto la misura cautelare in carcere.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Senato assume personale, il concorso: primo stipendio da 1.726 euro al mese

  • Umbria, tragico schianto in moto: Francesco muore nell'incidente

  • Family Day Perugia, il cattolico Fora non firma il manifesto e accusa: "Chi sta con Salvini non può dirsi cristiano"

  • Quando Bob Dylan, a Perugia, perse l’amore

  • LA VIGNETTA di Giuseppe Pellegrini. Il Frecciarossa parte seconda: l'orario infernale!

  • Tragedia nel bosco, muore cacciatore: inutili i soccorsi

Torna su
PerugiaToday è in caricamento