Finalmente si aprirà il cantiere: il canile sanitario avrà più box e più ambulatori veterinari

Dopo che, nello scorso febbraio, il consiglio comunale aveva approvato la variante al PRG per la realizzazione dell’opera, arriva oggi l’ok della giunta al progetto definitivo di riqualificazione della sezione sanitaria del canile comunale di Collestrada.

I LAVORI - La struttura necessita, infatti, di consistenti lavori per la razionalizzazione funzionale della gestione veterinaria, con l’aumento di ambulatori e di nuovi box per i cani, il risanamento dei box esistenti, adibiti alla degenza di cani sottoposti a specifici trattamenti sanitari e un nuovo parcheggio.

In un primo momento, si procederà alla collocazione dei nuovi box per il ricovero degli animali, così da spostarci i cani attualmente ospiti della sezione sanitaria e permettere alla struttura di proseguire normalmente la sua attività. Quindi si procederà al risanamento dei moduli esistenti di degenza e all’ampliamento degli ambulatori. “Finalmente arriva a conclusione un progetto importante –ha detto il Vice Sindaco Barelli- che attende da anni di essere realizzato e che va a qualificare il servizio del canile di Collestrada nell’area destinata alla cura degli animali.”

Petizione per il Canile sanitario: firmate la petizione per il progetto del comune per la ristrutturazione.
 
SERVIZI ATTIVATI - Attualmente, la struttura ospita ambulatori e sala operatoria al piano terra, mentre al primo piano gli uffici della Asl2 veterinaria, l’annesso in cui si trovano i box di degenza, altri box destinati al ricovero, un’oasi felina, lavatoi e parcheggio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'IMPORTANZA DEL CANILE SANITARIO - La sezione sanitaria, infatti, funge da canile di prima accoglienza, in cui i cani, prima di essere trasferiti al rifugio di affezione, vengono tenuti in osservazione per un periodo dalla cattura, per poi essere spostati in modo definitivo o riconsegnati ai padroni, qualora gli stessi vengano rintracciati tramite microchip.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, due persone in mezzo alla strada tirano calci alle auto: ma uno dei due finisce al "tappeto" (le foto)

  • Doveva restare in quarantena, ma un camionista ha continuato a lavorare: poi il malore, era positivo al coronavirus

  • Coronavirus, la mappa del contagio in Umbria al 3 aprile: tutti i dati per comune

  • Coronavirus Umbria, il bollettino del 7 aprile: frenano ancora i contagi, sei nuovi decessi

  • Battuta di pesca illegale nelle acque del Trasimeno: sorpresi con 150 chili di carpe e multati per 4mila euro

  • Coronavirus, altre due vittime in Umbria: lutto a Perugia e Castiglione del Lago

Torna su
PerugiaToday è in caricamento