Campo di Marte, scoperta alcova del sesso gestita dalla mala-cinese: adescamento di giorno

Ancora una volta la via alle prese con la criminalità gialla che a Perugia sembra essere specializzata nel sesso low-cost. Una 39enne clandestina adescava nella via per poi consumare in un appartamento

Adescavano i clienti in strada di giorno per poi portarli nell'acolva dove si consumava il rapporto sessuale a pagamento. Tanto movimento che non è passato inosservato ai residenti di via Campo di Marte che hanno avvisato i Carabinieri della compagnia di Perugia per risalire alla fonte della prostituzione. Seguendo i clienti sono arrivati all'alcova che era stata affittata da una cinese di 52 anni che faceva prostituire una connazionale di 39 anni. Anche in questo caso la schiava era clandestina.

Sono in corso le verifiche sulle eventuali responsabilità del proprietario perugino dell'abitazione, che rischia anche la confisca. Via Campo di Marte è da tempo al centro degli affari delle mafie cinesi che fanno denari con clandestini e sesso: solo negli ultimi due anni sono stati due i centri di massaggi (che massaggi non sono) chiusi dalle forze dell'ordine perchè erano in realtà dei bordelli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nessuno vuole più indossare la toga? Esame da avvocato, domande al minimo storico

  • Muore a 39 anni schiacciato dal trattore, inutili i soccorsi

  • "Mi ha ridotto così divertendosi": Caterina denunciando tutto è riemersa dall'abisso: massacrata ma viva

  • Cadavere in un canale, sul posto Carabinieri e Vigili del fuoco

  • Ingegneri, architetti, scienziate e statistici: i laureati che mancheranno nei prossimi anni

  • Albero crolla e si abbatte su una casa e su un'auto

Torna su
PerugiaToday è in caricamento