Attimi di paura per un cacciatore, ferito alla mano dal fucile: ricoverato in ospedale

L’uomo, un cacciatore di 43 anni, è stato sottoposto a un intervento chirurgico. La sua prognosi è di trenta giorni

Se la caverà con una prognosi di trenta giorni il cacciatore rimasto ferito in un incidente autonomo nella giornata di ieri nei boschi di Piegaro. L’uomo, un 43enne originario di Tavernelle, secondo quanto appreso è rimasto ferito alla mano sinistra dal proprio fucile a causa probabilmente di un malfunzionamento dell’arma, durante lo sparo.

Immediata la corsa in ospedale in ambulanza, nella giornata di ieri l'uomo è stato sottoposto a un intervento chirurgico e già nei prossimi giorni potrà tornare a casa, intanto resta ricoverato nel reparto di Ortopedia del Santa Maria della Misericordia. Il medico che lo ha preso in cura, dott.  Ermanno Trinchese, attraverso l'ufficio stampa dell'azienda ospedaliera di Perugia comunica che l'intervento è andato bene. Le ferite sono state suturate e la sua prognosi è di trenta giorni. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri di Città della Pieve. 

Potrebbe interessarti

  • Come richiedere gli assegni familiari nel 2019 e chi ne ha diritto

  • Igiene del letto, quante volte cambiare le lenzuola?

  • Cuocere i cibi in lavastoviglie: non solo moda, ma ecologia e convenienza

  • Invasione di formiche, come eliminarle con i rimedi naturali

I più letti della settimana

  • Tragedia all'alba, donna di 46 anni muore sotto al treno: indagini in corso

  • Umbria, tragedia lungo la strada: l'auto si schianta contro un albero, muore a 36 anni

  • Luca sparisce nel nulla, poi il lieto fine: "E' stato ritrovato, grazie a tutti"

  • Cadavere a Fontivegge, identificato il corpo ritrovato nella notte

  • Tragico Erasmus, studente spagnolo si tuffa in piscina e muore sotto gli occhi degli amici

  • Castiglione del Lago, schianto all'alba: ferita una ragazza

Torna su
PerugiaToday è in caricamento