Botte di Capodanno, festa degenera in rissa: quattro feriti a Perugia

Una ragazza ricoverata per abuso di alcol e un giovane ferito alla testa dall'esplosione di un petardo. Gruppo di ragazzi ubriachi lancia bottiglie dal muraglione di via Marzia, sfiorate delle persone. Tentato furto all'Oasi a Pian di Massiano

Un Capodanno relativamente tranquillo quello appena trascorso e festeggiato a Perugia e nel resto dell'Umbria. Il bilancio post cenone e fuochi d'artificio registra nel capoluogo di regione un ragazzo ferito al volto dall'esplosione di un petardo durante la festa in centro storico a Perugia e una ragazza ricoverata per abuso di alcol e il cui quadro clinico è in aggiornamento.

Rissa. Non hanno festeggiato molto, invece, quattro ragazzi protagonisti di una rissa nel corso di una festa in un locale alla periferia di Perugia. Ignote, al momento, le cause del litigio (alcol, ragazze, precedenza al buffet?), di fatto la festa è terminata con l'intervento dei carabinieri che, una volta sedata la rissa, hanno preso le generalità dei quattro lottatori. Tutti hanno fatto ricorso alle cure del personale medico e infermieristico del Santa Maria della Misericordia.

Vandali. Non sono mancati comportamenti pericolosi da parte di gruppetti di giovani che hanno lanciato bottiglie vuote dal muraglione di via Marzia, sfiorando alcuni passanti e producendo miriadi di schegge di vetro una volta che la bottiglia ha impattato il suolo.

Altri ragazzi hanno lanciato petardi dalla ringhiera di viale Indipendenza sul tratto di strada sottostante che costeggia la Rocca Paolina. Anche in questo caso, per fortuna, non si sono registrati feriti. Nella notte un petardo di grosse dimensioni è stato fatto esplodere lungo le scalette di Sant'Ercolano, proprio sotto le finestre del parroco.

Incidente. Ad Ellera, nella zona del centro Quattro Torri, un uomo ha perso il controllo dell'auto ed è andato a sbattere contro un muro. E' stato ricoverato in condizioni serie, ma non gravi.

Tentato furto. Nella notte i ladri hanno tentato il colpo alla cassa continua del supermercato Oasi a Pian di Massiano. L'allarme e l'intervento della vigilanza hanno messo in fuga i malviventi prima che potessero portare a termine il colpo. Sul fatto indagano i carabinieri. Elementi utili alle indagini potrebbero venire dai filmati del sistema di sorveglianza video del supermercato.

IN PROVINCIA

Altotevere. Un ragazzo di 16 anni è stato ricoverato in ospedale a città di Castello per abuso di alcol. Tenuto in osservazione fino alle prime ore del mattino è stato poi mandato a casa.

Al Pronto soccorso di Umbertide si è presentato un ragazzo di 21 anni per un trauma cranico lieve a seguito di una rissa nel corso della quale ha ricevuto un colpo alla testa. E' stato tenuto in osservazione e in assenza di sintomi neurologici importanti, è stato dimesso.

NOTTE TRANQUILLA - Per quanto riguarda il bilancio dei festeggiamenti nella notte di San Silvestro non si segnalano casi agli ospedali di Gubbio-Gualdo Tadino e Media Valle del Tevere

A Castiglione del Lago è giunta una bambina con una ustione lieve alla mano, un adulto per intossicazione alcolica e un altro adulto sotto effetto di sostanze stupefacenti, tutti i casi sono stati trattati e dimessi.

Al Pronto Soccorso di Assisi è stata trattata una turista che ha riportato un trauma cranico durante i festeggiamenti ed è tutt’ora in osservazione al pronto soccorso;  ci sono stati inoltre un caso di abuso alcolico e due di ustioni alle mani, tutti trattati e dimessi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

UMBRIA - Nel nosocomio ternano dalla mezzanotte alle 9 circa del 1 gennaio, sono transitate oltre 40 persone, tra cui due giovani che per una colluttazione hanno riportato ferite guaribili in una decina di giorni, due casi di etilismo acuto e un ventenne ferito dallo scoppio di un petardo che lo investito in corrispondenza della regione orbitaria sinistra, fortunatamente senza particolari conseguenze. Il personale sanitario sta inoltre gestendo tre sospetti casi di intossicazione alimentare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, due persone in mezzo alla strada tirano calci alle auto: ma uno dei due finisce al "tappeto" (le foto)

  • Doveva restare in quarantena, ma un camionista ha continuato a lavorare: poi il malore, era positivo al coronavirus

  • Coronavirus, la mappa del contagio in Umbria al 3 aprile: tutti i dati per comune

  • Coronavirus, il bollettino in Umbria 2 aprile. Altri segnali positivi: aumentano i guariti e 4mila fuori dall'isolamento, contagiati di nuovo in calo

  • Coronavirus, la mappa del contagio in Umbria al 2 aprile: tutti i casi per comune di residenza

  • Coronavirus Umbria, il bollettino del 7 aprile: frenano ancora i contagi, sei nuovi decessi

Torna su
PerugiaToday è in caricamento