Bollette salate a Foligno e Spoleto: intesa tra Vus e Federconsumatori

Dopo che molti utenti di Foligno e Spoleto, hanno ricevuto delle bollette abbastanza alte per la fornitura del gas, c'è stato l'incontro e l'intesa della società con Federconsumatori

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PerugiaToday

Nei giorni scorsi gli utenti delle zone limitrofe a Foligno e Spoleto, serviti dalla Vus, hanno ricevuto delle fatture conguaglio/acconto per la fornitura del gas relative al periodo marzo/maggio 2012 con scadenza 30 luglio 2012, risultate abbastanza alte.

Il 16 luglio, la Federconsumatori provinciale di Perugia, sollecitata da decine e decine di utenti in fila davanti agli sportelli Vus di Foligno, ha chiesto un immediato incontro con l’azienda per capire la composizione della fattura, per chiedere il potenziamento del servizio informazioni della Vus e per ottenere lo spostamento della scadenza del pagamento con possibilità di rateizzazione (anche alla luce del fatto che nelle fatture veniva riportata la dicitura “importo non rateizzabile”).

Il 18 luglio c’è stato un primo incontro coi vertici dell’azienda, rappresentata dall’avvocato Salari, e Federconsumatori, dove è subito emersa la disponibilità della società a posticipare la data di scadenza dei pagamenti e ad attivare forme di rateizzazione. In seguito, mercoledì 25 luglio, in un secondo incontro tra Federconsumatori e l’azienda è stato sottoscritto un accordo il quale stabilisce che:

1) i pagamenti delle fatture del gas in scadenza il 30/07 sono posticipati al 10/08;

2) gli utenti troveranno sul sito www.vuscom.it il modulo per richiedere la rateizzazione, che va da un minimo di due rate ad un massimo di sei. La richiesta di rateizzazione può essere presentata da qualunque familiare o congiunto presso gli sportelli, purchè fornito dell’apposito modulo firmato dal titolare del contratto di fornitura del gas e della fotocopia del documento di identità dello stesso. La rateizzazione può essere richiesta solo da chi non è moroso;*

*3) se entro la scadenza (come già specificato, 10/08/12) l’utente moroso avrà provveduto al pagamento delle fatture per le quali risulta in debito, potrà accedere alla rateizzazione;

4) se un utente si sia sempre trovato a pagare una fatturazione sul consumo stimato e anche l’ultima fattura gli è stata conteggiata con il consumo stimato (per impossibilità da parte dell’azienda di leggere il contatore) è possibile fare l’autolettura e, presentandola presso lo sportello, si potrà avere l’annullamento della precedente fattura e la riemissione della stessa col consumo reale;

5) qualora l’utente verifichi che la lettura del contatore del gas rilevata si discosti in maniera significativa da quella esposta in fattura, può presentare reclamo alla Vus Com che provvederà a sospendere il pagamento sino alla conclusione della procedura di verifica.

Considerando l’eccessiva affluenza dovuta al riconteggio delle bollette, che si somma a tutti quei cittadini che si recano agli sportelli per le esenzioni o le agevolazioni tariffarie in base al reddito, con scadenza il 30 settembre, si consiglia a questi ultimi di recarsi allo sportello dopo Ferragosto.

 

Torna su
PerugiaToday è in caricamento