La tragedia dei bocconi avvelenati, strage di animali in Umbria: NOI IL PRIMATO ITALIANO

E' l'Umbria la regione dove sempre più animali muoiono a causa di quei "maledetti" bocconi avvelenati, lasciati nei boschi da qualche cacciatore. Da qui l'idea di creare un opuscolo per educare le persone a rispettare gli esseri viventi

Dalle specie protette a quelle no, a farne le spese sono tutti gli animali. È proprio l’Umbria, infatti, ad aggiudicarsi il triste primato dei bocconi avvelenati lasciati in giro per i boschi. Primato che sta letteralmente sterminando la fauna locale, contando così il maggior numero di specie morte tra atroci dolori rispetto alle altre regioni. Da qui l’esigenza di educare e creare, come primo piccolo passo, un opuscolo dal titolo: “No ai bocconi avvelenati - Fauna selvatica”, realizzato dalla Provincia di Perugia (Servizio Gestione Faunistica e Protezione Ambientale).

Troppe infatti le specie messe a rischio da questa pratica illegale e barbara. Un progetto lanciato dalla Provincia di Perugia, perché come ha sottolineato il presidente Marco Vinicio Guasticchi: “Mentre per gli animali domestici c'è qualche speranza di salvezza con un intervento immediato del veterinario, per i selvatici l'ingestione di bocconi avvelenati significa morte certa fra grandi sofferenze e con il pericolo di contaminare, attraverso la catena alimentare, altri animali”.

Al nuovo opuscolo, consultabile sulla welcomepage di caccia/pesca/ambiente e sulla pagina dello Sportello a 4 zampe del portale della Provincia di Perugia, farà seguito, a gennaio, un evento formativo in collaborazione con il Parco Gran Sasso e Monti della Laga.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spettacolo in cielo, le Frecce Tricolori sorvolano Perugia: ecco l'orario

  • Le Frecce Tricolori nei cieli di Perugia, domani il grande giorno per ammirare la pattuglia acrobatica

  • Ad Umbertide apre un nuovo supermercato: 450 mq e una linea di prodotti tutta made in Umbria

  • Piante antizanzare da coltivare sul balcone o in giardino

  • Coronavirus in Umbria, la mappa del contagio al 24 maggio: tutti i dati comune per comune

  • Ordinanza Umbria-Marche: via libera alla mobilità tra comuni di confine tra le due regioni

Torna su
PerugiaToday è in caricamento