Lavori in corso alla biblioteca Sandro Penna... quel fungo di Italo Rota fa acqua da tutte le parti

Ha sollevato qualche polemica l’interruzione del servizio, ma – vedendo quanto è in corso d’opera – se ne conclude che la necessità e l’urgenza dell’intervento non erano affatto pretestuose

Lavori in corso presso la biblioteca Sandro Penna di San Sisto, in adiacenza al teatro Brecht.Non è uno scherzo: fervono intense attività di scavo per la canalizzazione di tutta quell’umidità che recava serio pregiudizio allo svolgimento dell’attività istituzionale del fungo di Italo Rota.

Ha sollevato qualche polemica l’interruzione del servizio, ma – vedendo quanto è in corso d’opera – se ne conclude che la necessità e l’urgenza dell’intervento non erano affatto pretestuose.Le tubazioni di adduzione erano fradice, come si può facilmente osservare, anche restando correttamente al di qua delle transenne.

D’altronde non è un mistero per nessuno che l’umidità e le infiltrazioni siano state, fin dall’inizio, le criticità più evidenti e… native. L’inaugurazione risale al non lontano 2004, ma ci fu chi subito storse la bocca e fu facile profeta circa le eventuali debolezze funzionali: spazi aperti, luce naturale, ma troppi “buchi”.Ciò è dovuto anche a materiali (tipo vetro e telai metallici ricurvi)  che, per effetto della dilatazione termica, sono soggetti a modifiche e si storcono, lasciando interstizi tra  i quali l’acqua ha  facile gioco.

Dunque, pienamente legittimo l’intervento che  sta anche evidenziando magagne addirittura superiori alle aspettative e non tutte rilevabili in precedenza. Lo si desume dall’ampiezza e dalla profondità degli scavi. C’è da augurarsi che la situazione migliori. Anche se, a detta degli esperti, la forma è bella, ma la sostanza fragile. Insomma: un fungo originale e bello a vedersi (citato nei principali testi di architettura). Ma non  sempre estetica e funzionalità coincidono.

Sta di fatto che la biblioteca (intestata al massimo poeta perugino di sempre) se la passa male. Anche se è stata è inserita tra le più stravaganti del mondo, descritta come “una delle 10 biblioteche in cui un amante di libri si deve assolutamente recare una volta nella vita”. Sì ma… all’asciutto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nessuno vuole più indossare la toga? Esame da avvocato, domande al minimo storico

  • Muore a 39 anni schiacciato dal trattore, inutili i soccorsi

  • Umbria, colpito da infarto in banca: infermiere e vigile del fuoco fuori servizio gli salvano la vita

  • Cadavere in un canale, sul posto Carabinieri e Vigili del fuoco

  • Albero crolla e si abbatte su una casa e su un'auto

  • Travolto e ucciso da un'auto in superstrada: Fabrizio muore a 45 anni

Torna su
PerugiaToday è in caricamento