Bettona, Romeo e Giulietta in fuga con la pensione di nonna

Da giorni due ragazzi minorenni sono cercati in tutto il Paese. Alì e Gloria potrebbe essersi recati nel Magreb o sarebbero intenzionati a farlo. Ecco i particolari

E' forte il sospetto che i novelli Romeo e Giulietta di Bettona siano scappati via in una delle regioni del Magreb africano. O almeno abbiano scelto questa meta per la loro fuga d'amore a soli 15 anni di età. Le forze dell'ordine stanno cercando in tutto il Paese da giorni Gloria e Alì che si sono allontanati volontariamente dalla proprie abitazioni per vivere senza più orari imposti dall'età e dalla famiglia la loro storia d'amore.

Il sospetto di una fuga verso l'Africa si fa forte anche in virtù di alcune risorse economiche che i due sarebbero stati in grado di portare con sé: Gloria avrebbe preso - secondo alcune fonti raccolte a Bettona - la pensione intera della nonna e sarebbe riuscita anche a rivendere tutto l'oro che gli avevano regalato in questi anni. Si stima sui 2mila euro di budget per un nuovo inizio con il suo Alì.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Romeo di Bettona è originario del Magreb ma da anni vive in Italia e i genitori hanno acquistato una casa nel territorio comunale e sono perfettamente integrati. Ai due però sarebbero andati stati stretti i limiti di orario per le uscite e per gli incontri che a quell'età le famiglie giustamente impongono. Da qui una fuga pianificata persino nei dettagli: lasciati a casa i telefoni cellullari che avrebbero potuto svelare le varie tappe e posizioni dei due findanzatini. Non ci sarebbero stati veti sul fatto che Alì fosse straniero e viceversa che Gloria non fosse islamica. Le famiglie sono disperate e gli amici da giorni lanciano appelli su facebook su un loro immediato ritorno.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la mappa del contagio in Umbria all'1 aprile: tutti i casi per comune di residenza

  • Coronavirus, due persone in mezzo alla strada tirano calci alle auto: ma uno dei due finisce al "tappeto" (le foto)

  • Doveva restare in quarantena, ma un camionista ha continuato a lavorare: poi il malore, era positivo al coronavirus

  • Coronavirus, la mappa del contagio in Umbria al 3 aprile: tutti i dati per comune

  • Coronavirus, bollettino regionale Umbria 31 marzo: rallenta il contagio, aumenta invece il numero dei guariti

  • Coronavirus, il bollettino in Umbria 2 aprile. Altri segnali positivi: aumentano i guariti e 4mila fuori dall'isolamento, contagiati di nuovo in calo

Torna su
PerugiaToday è in caricamento