Per strada con 200mila euro di eroina nella busta della spesa, arrestato e condannato insospettabile

L'uomo si aggirava per Ponte San Giovanni, beccato dalla Guardia di finanza: 2 anni e 8 mesi per possesso e spaccio di droga

Era il corriere di droga ideale. Insospettabile imprenditore con partita Iva, incensurato, titolare di permesso di soggiorno. Chi mai avrebbe potuto sospettare che circolasse per Ponte San Giovanni con una busta della spesa piena di eroina: 400 grammi per 6.056 dosi medie (oltre 200mila euro di valore per un prezzo di 35 euro a dose).

L’insospettabile, però, un anno fa è stato beccato dalla Guardia di finanza, il suo arresto è stato convalidato (poi rilasciato) e oggi il gup Natalia Giubilei gli ha comminato una pena di 2 anni e 8 mesi per il possesso ai fini di spaccio della droga all’uomo, difeso dall’avvocato Vincenzo Bochicchio. Il pubblico ministero era Gennaro Iannarone.

La Guardia di finanza aveva sorpreso l’uomo a spasso per Ponte San Giovanni il 1 giugno del 2018. L’uomo era apparso nervoso, così i militari avevano controllato la busta della spesa, rinvenendo l’eroina divisa in due involucri. Vista la grande quantità era da ritenersi subito escluso l’uso personale ed ipotizzabile il trasporto; quanto allo spaccio non avendo trovato nulla nell’appartamento dell’uomo che potesse ricondurre al confezionamento degli involucri, era avvalorato l’ipotesi che facesse solo da corriere.

In sede di interrogatorio, inoltre, l’uomo aveva riferito di aver conosciuto un tal Francis, presso un negozio etnico a Fontivegge, il quale gli aveva chiesto di portare una busta ad un connazionale a Ponte San Giovanni; l’arrestato non sapeva che la busta verde contenesse, a sua volta, una busta nera con gli ovuli all’interno. I militari, però, non avevano trovato alcuna busta nera. Anche per il giudice che aveva convalidato l’arresto appariva strano che un adulto non si informasse sul contenuto della busta.

Qualità e quantità di eroina trovata, infine, ne facevano un pericoloso spacciatore e il fatto che fosse incensurato e con permesso di soggiorno delineavano l’identikit del corriere ideale. Anche particolarmente scaltro da trasportare eroina in una busta sulla pubblica via.

Quindi l’arresto dello straniero era stato convalidato, poi l’uomo era stato rimesso in libertà e oggi è stato condannato (ma rimane a piede libero).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo e freddo, prima nevicata dell'inverno 2019: il bollettino e le aree che saranno imbiancate

  • Inchiesta anti-ndrangheta a Perugia, tutti i nomi degli arrestati e fermati in Calabria e in Umbria

  • Aereo guasto atterra e si schianta, morti e feriti: la super esercitazione all'Aeroporto di Perugia

  • Si perde nella palude per inseguire un animale, cane salvato dai vigili del fuoco

  • Lungo la Pievaiola scontro tra tre auto all'ora di cena: mezzi distrutti, feriti

  • L'Albero sull'acqua supera quota 8mila. E anche Forbes ne parla

Torna su
PerugiaToday è in caricamento