Bastia Umbra, pugno di ferro del sindaco: ordinanza di sgombero per il campo nomadi

"Pericolo per la sicurezza, l'ordine pubblico e la salute": Ansideri ordina di smantellare tutto

foto d'archivio

Ordinanza del sindaco di Bastia Umbra Stefano Ansideri numero 28 del 16 luglio 2018. E l'oggetto è inequivocabile: "Sgombero di ogni cosa in uso o appartenente a persona senza fissa dimora-nomadi,depositata o in sosta senza alcun titolo in area a ciò non destinata dalla pubblica amministrazione". Traduzione: smantellate quel campo nomadi. Secondo la ricostruzione contenuta nel documento del sindaco "dalla mattina del 13 luglio 2018 nell’area di parcheggio di Via Dei Salici, si è insediata una carovana di roulotte appartenenti a nomadi di etnia sconosciuta". 

La polizia municipale è intervenuta subito, nel pomeriggio di quel giorno, identificando i presenti e "invitandoli ad andarsene". Ma "l'invito", prosegue il testo dell'ordinanza, "è rimasto inascoltato" e gli agenti "hanno verificato la permanenza dei nomadi con sopralluoghi successivi". 

E visto che "la presenza dei nomadi crea di fatto potenziale pericolo per la salute e l'igiene, in considerazione del fatto che mancano le strutture igienico-sanitarie adeguate al protrarsi della sosta" e che "la permanenza dei nomadi,in loco, crea ulteriore pericolo per la sicurezza e per l'ordine pubblico", il sindaco ha deciso per lo sgobero. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nessuno vuole più indossare la toga? Esame da avvocato, domande al minimo storico

  • Muore a 39 anni schiacciato dal trattore, inutili i soccorsi

  • "Mi ha ridotto così divertendosi": Caterina denunciando tutto è riemersa dall'abisso: massacrata ma viva

  • Umbria, colpito da infarto in banca: infermiere e vigile del fuoco fuori servizio gli salvano la vita

  • Cadavere in un canale, sul posto Carabinieri e Vigili del fuoco

  • Ingegneri, architetti, scienziate e statistici: i laureati che mancheranno nei prossimi anni

Torna su
PerugiaToday è in caricamento