Blitz nel campo nomadi improvvisato: tanti precedenti per furto e truffa, foglio di via per tutti

Agenti del Commissariato di Assisi e della polizia municipale sono intervenuti per identificare il gruppo che aveva preso possesso del parcheggio e dell'area verde della zona industriale

Ospiti non graditi anche perchè hanno violato i regolamenti di polizia urbana e hanno preccupanti precedenti penali oltre che fogli di via da molte parti d'italia emessi dalle varie Questure. Il campo nomadi formatosi arbitrariamente nei giorni scorsi sia nel parcheggio pubbico che nell'aria verde della zona industriale di Bastia Umbra è stato con blitz smantellato dagli agenti di Polizia del Commissariato di Assisi e dagli agenti della Polizia Municipale. Obiettivo dell'operazione identificare il gruppo - di etnia Sinti - e far rispettare le regole della comunità. Complessivamente sono stati controllati 13 individui di cui 8 adulti e 5 minori.

Nel corso dei controlli fatti dagli agenti emergeva che gli adulti avevano numerosi precedenti penali e provvedimenti di fogli di via da diversi Comuni del territorio nazionale perché dediti abitualmente alla commissione dei reati. Due coniugi in particolare avevano pendenti ciascuno un provvedimento di FVO dal Comune di Pavia emesso dal Questore della provincia in data 24 maggio scorso.  Emergeva infine un rintraccio a carico di una donna 39enne, coinvolta in un’attività di indagine della Procura di Bologna relativa alla “truffa degli specchietti”, attuata per spillare euro agli automobilisti, inducendoli a pagare una somma per riparare al danno causato all’auto del truffatore, anche se in realtà la rottura dello specchietto non è mai avvenuta.  

Gli 8 adulti presenti sono stati indagati in stato di libertà "per invasione di terreni e inosservanza dei provvedimenti dati dall’autorità perché in concorso tra loro, aggravato dal fatto di essere in numero superiore a 5 persone, tenendo una condotta continuata, invadevano arbitrariamente un’area pubblica non attrezzata per permanervi al fine di occuparlo arbitrariamente, ciò allo scopo indubbio di trarvi profitto con pari danno per la collettività, derivato dal mancato utilizzo dell’area medesima ed anche dall’insudiciamento del sito occupato, violando altresì l’art. 8 del Regolamento di Polizia Urbana il quale, nel disciplinare il campeggio libero e sosta dei caravan e autocaravan, fa divieto in tutto il territorio comunale, compresa la sede stradale, le piazze, i parcheggi ed altre aree di uso pubblico, di effettuare qualsiasi specie di campeggio mediante camper e/o roulottes e attendamento fuori dalle aree appositamente attrezzate".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Avviate nei loro confronti le proposte per l’emissione del Foglio di Via Obbligatorio dal Comune di Assisi. Al termine del blitz, l’area è stata immediatamente liberata e gli occupanti si allontanavano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, purtroppo altre 3 persone decedute negli ospedali di Foligno, Pantalla e Terni. Sono 24 in Umbria

  • L'Umbria apre tutte le sue bocche di fuoco contro il virus: test rapidi, 2mila tamponi al giorno e 25mila controlli mirati

  • Coronavirus, bollettino regionale del 29 marzo: 1023 contagiati, cresce il numero dei guariti, 'solo' in 46 in terapia intensiva

  • Coronavirus, bollettino medico del 26 marzo: in Umbria 20 morti, 802 contagiati e 12 clinicamente guariti

  • Coronavirus, quando finirà l'emergenza? Le previsioni per l'Umbria

  • Coronavirus, bollettino regionale Umbria 31 marzo: rallenta il contagio, aumenta invece il numero dei guariti

Torna su
PerugiaToday è in caricamento