Il regalo di Pasqua di Leo, donati 11 televisori e 22 uova pasquali ad Oncologia

Anche in occasione delle festività di Pasqua l'associazione Avanti Tutta ha voluto contribuire ad allietare e migliorare la qualità della vita dei malati che sono ricoverati nel reparto di Oncologia di Perugia

Undici televisori a led 42 pollici di ultima generazione e 22 uova di Pasqua di cioccolato fondente biologico. È quanto ha donato Leonardo Cenci, a nome di Avanti Tutta onlus, al reparto di oncologia medica dell'ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia. Anche in occasione delle festività di Pasqua l'associazione perugina ha voluto contribuire ad allietare e migliorare la qualità della vita dei malati che sono ricoverati nel nosocomio.

«C'è stata una festa appena hanno visto i televisori - racconta Leo - da parte di tutti gli oncologi, degli infermieri e degli operatori sanitari ma la cosa è stata gradita soprattutto dai pazienti ricoverati e dai loro familiari che si sono congratulati con l'associazione per tutte le cose che stiamo realizzando al fine di migliorare e rendere dignitosa la loro vita quando sono ospedalizzati. Abbiamo potuto acquistarli grazie all'importante contribuito che ci è arrivato dalla Fondazione dei dipendenti Unicredit».

Durante la consegna, avvenuta giovedì scorso, Leonardo si è lasciato andare ad una battuta dicendo che finalmente i malati ed i familiari non dovranno portare più il binocolo per guardare la televisione poiché fino ad oggi erano presenti dei televisori a 19 pollici.

Ma le sorprese non sono finite qui. Il venerdì santo il direttivo di Avanti Tutta si è recato di nuovo nel reparto di oncologia medica per donare ad ogni paziente e ai propri familiari un uovo di Pasqua di cioccolato fondente biologico in perfetto stile dell'associazione. E, soprattutto, per infondere un forte messaggio di coraggio, di forza di ottimismo e di voglia di lottare.

«Lo abbiamo fatto - spiega Leonardo - con l'obiettivo di migliorare l'aspetto psicologico di ogni singolo paziente. Sappiamo benissimo che i giorni di festa sono molto difficili per chi è ricoverato in questo reparto e per questo cerchiamo di allietare la loro degenza come possibile».

L'ultima donazione che l'associazione ha effettuato all'ospedale perugino risale a soli 20 giorni fa. Leonardo Cenci ha fatto consegnare tre letti da lungodegenza di ultima generazione per il reparto di oncologia, un video proiettore ed un notebook: il tutto per un valore di 11.600 euro. Donazioni che seguono quelle dell'impianto di filodiffusione per allietare le sedute dei pazienti che si devono sottoporre alla chemioterapia e delle poltrone per la chemioterapia. In dirittura di arrivo è anche il progetto della palestra per l'ospedale e l'acquisto dei macchinari necessari. Ma l'attività di Avanti Tutta onlus non conosce soste. In questo periodo tutte le donazioni che saranno raccolte serviranno per finanziare due borse di studio per la ricerca, per un oncologo ed un biologo, per un valore di 20mila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cresima e comunione insieme, l'arcivescovo cambia tutto: niente padrini e madrine per tre anni

  • Boato nella notte, salta in aria la vetrina del negozio di Acqua&Sapone di Madonna Alta

  • Carrefour sbarca in Umbria: ecco quanti saranno i punti vendita

  • Bambina di 12 anni all'ospedale per mal di pancia, ma è incinta

  • Schianto in galleria: grave una mamma, ferite lievi per i figli che viaggiavano con lei

  • Pranzo della Comunione per 60 persone, ma nessuno paga il conto: nonno sotto processo

Torna su
PerugiaToday è in caricamento