Raid in via Campo di Marte, spaccate e razziate cinque auto in sosta

Una lettrice scrive a PerugiaToday e denuncia: "Fontivegge è come il Bronx, basta fare finta di nulla. Qui succede di tutto"

Distrutte. Prima una, poi un'altra. E un'altra ancora. Fino ad arrivare a cinque. Raid in via Campo di Marte. “Ieri sera  - racconta una lettrice di PerugiaToday - tra le 20 e le 21 qualcuno ha spaccato i vetri di 5 auto parcheggiate in un piazzaletto adiacente le nostre abitazioni. Tre delle auto sono della mia famiglia, immaginate il disagio e la rabbia. Mio marito lavora come un mulo dalla mattina alla sera tutti i giorni della settimana per farci fare una vita decente e per dare lavoro ad altre persone. La macchina gli serve per lavoro e questa mattina si è fatto prestare la macchina da amici perchè aveva degli impegni a Terni. Più della metà del suo lavoro se ne va in tasse, che dovrebbero servire anche per essere tutelati”.

La lettera della nostra lettrice prosegue così: “Viviamo in questa zona diventata in pochi anni come il Bronx, abbiamo le prostitute cinesi sulla porta di casa dalla mattina alla sera, che ci ridono in faccia se gli chiediamo di spostarsi, tanto sono sicure di essere immuni, gli spacciatori che nascondono merce tra le nostre piante e smerciano alla luce del sole, stranieri che usano aiuole e marciapiedi come wc, che scavalcano le recinzioni dei giardini in pieno giorno per arraffare qualche panno steso. Veramente non se ne può più – racconta la nostra lettrice - , non basta scrivere di incontri, cene, manifestazioni culturali per far credere che un postaccio come Fontivegge stia riemergendo, non è vero niente, serve ben altro. Sono già quattro anni che scriviamo e inviamo raccolte di firme a chi è responsabile della sicurezza dei cittadini e della città, ma finora..tutti ciechi e sordi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni Umbria, proclamati gli eletti in consiglio regionale: tutti i nuovi consiglieri, le biografie

  • Chiuso per 15 giorni il bar della droga, anche il Tar conferma

  • Beccato con la patente falsa, chiama la moglie e l'amico, ma anche loro hanno il documento contraffatto: denunciati in tre

  • Rischio microbiologico, lotto di Acqua Nepi richiamato dal Ministero della Salute

  • Investito mentre cammina in strada, grave 19enne: è in prognosi riservata

  • Muore a soli 42 anni dopo la caduta da un lettino dell'Ospedale: indagati medico e fisioterapista

Torna su
PerugiaToday è in caricamento